Formula 1Mercato Piloti F1

Renault in cerca di partner non di clienti

Dal 2021 il team francese sarà privo di scuderie clienti che a quanto pare non sono il reale obiettivo di Abiteboul

Senza team clienti si può sopravvivere in Formula 1: lo insegna la Renault che si dichiara in cerca di partner

Con il passaggio ai motori Mercedes da parte della McLaren, la Renault dal prossimo anno rimarrà priva di team clienti. Una prospettiva preoccupante che all’inizio sembrava potesse nuocere gravemente alle casse del team portandolo addirittura all’abbandono del Circus. Invece, seppur senza clienti la permanenza della Renault in Formula 1 dovrebbe essere assicurata.

Cyril Abiteboul ha ammesso di esser felice che la Renault si potrà concentrare soltanto su sè stessa. Tuttavia se ci fosse l’opportunità di poter collaborare con qualcuno in futuro non sarebbe una cosa negativa. “Cerchiamo più un partner che un team cliente”, ha affermato il francese, “Un cliente non ti porta nulla. Un partner forse può procurarti un utile, un utile è che può aiutarti a raggiungere un obiettivo sportivo o un obiettivo aziendale”.

Al momento è difficile, ma non è escluso, che la Renault possa ritornare ad abbracciare la Red Bull. Il contratto con la Honda andrà in scadenza al termine del prossimo anno, ma com detto sarà difficile che il team austriaco lasci il costruttore nipponico visti i risultati ottenuti. Abiteboul ha minimizzato questa prospettiva anche alla luce di vecchie ruggini tra le compagini. “La Red Bull è una squadra ufficiale con Honda”, ha spiegato Abiteboul. “Ci siamo già stati con la Red Bull, non ha funzionato”.

“Siamo migliorati tra Viry ed Enstone. Abbiamo un impegno a lungo termine in questo sport e ora che ci siamo assicurati il futuro possiamo pensare cosa vogliamo fare dal punto di vista del cliente o della partnership. Se ci sarà una forte opportunità di partnership, ne approfitteremo. Dubito però che possa essere con la Red Bull”, sentenzia Cyril Abiteboul.

Scenari futuri: Williams o Sauber

Se da un lato dunque, sembra esclusa l’ipotesi di un ritorno alla Red Bull, ci potrebbe comunque essere altro spazio per i motori Renault. Nella fattispecie in casa Williams e Sauber. Per il team inglese bisognerà capire le intenzioni del fondo Dorliton che non è detto voglia continuare con Mercedes.

Passando invece al gruppo Sauber, un eventuale uscita del marchio Alfa Romeo avrebbe potuto aprire le porte ad una nuova motorizzazione. Al momento però le voci sul ritiro del Biscione non trovano riscontri, nel caso Renault è lì alla porta, sempre che siano partner alla loro altezza…

 

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.