DichiarazioniFormula 1

Renault: “Il nostro obiettivo non cambia”

I vertici della casa francese ammettono che, pur con l’abbandono di Daniel Ricciardo, l’obiettivo resta sempre quello di scalare la classifica costruttori

Nonostante una stagione deludente e l’abbandono di Daniel Ricciardo al termine del campionato 2020, la Renault non intende rinunciare ai propri obiettivi, parola di Cyril Abiteboul

L’arrivo in squadra di Daniel Ricciardo a fine 2018 è stato come un’utopia per i tifosi e gli addetti ai lavori della Renault; un sogno che, purtroppo per loro, si è rapidamente trasformato in un incubo, per via di una monoposto poco competitiva e dell’inaspettata cavalcata delle scuderie concorrenti. Il dream team composto dall’australiano e da Nico Hulkenberg non ha convinto, tanto da sostituire il tedesco con il neo arrivato Esteban Ocon. A fine stagione, però, anche The Honey Badger è pronto ai saluti per accasarsi in McLaren.

Ricciardo è stato protagonista di un campionato a dir poco frustrante, che lo ha visto ottenere solo 54 punti totali e relegato al nono posto in classifica piloti. Risultati che non lo avranno fatto sorridere viste le prestazioni a cui era abituato in Red Bull, scuderia in cui ha militato per ben cinque anni. In seguito alla notizia dell’abbandono a fine 2020 riportata questa mattina, il team manager della Renault, Cyril Abiteboul, ha affermato che le ambizioni della sua scuderia non verranno  modificate; l’obiettivo è sempre quello di affermarsi tra i tre top team.

MORTO UN PAPA SE NE FA UN ALTRO

“Nel nostro sport, e in particolare nell’attuale straordinaria situazione in cui ci troviamo, la fiducia reciproca, l‘unità e l’impegno sono, più che mai, valori fondamentali per il lavoro di squadra, ha dichiarato il francese in una nota. “Sono fiducioso che la stagione 2020 ci permetterà di realizzare ancora di più insieme. Le nostre ambizioni e la strategia del Renault DP World F1 Team rimangono invariate“.

Lo stesso Ricciardo, sui propri social media, ha voluto ringraziare la sua attuale squadra, professando professionalità fino al termine del contratto. Sono molto grato per il tempo trascorso con Renault e per il modo in cui sono stato accolto dal team. Ma non abbiamo ancora finito e non vedo l’ora di tornare in griglia quest’anno. Il mio prossimo capitolo non è ancora arrivato, quindi finiamo questo in bellezza. Merci”.

 

Pubblicità

Alberto Lanzidei

Mi chiamo Alberto, ho 24 anni e la mia passione sono le automobili. Seguo con attenzione il mondo delle corse e in particolare la Formula 1, massima espressione del motorsport. Sin dall'adolescenza il mondo dell'informazione sportiva attirava la mia curiosità, senza immaginare che un giorno ne sarei entrato a far parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button