Formula 1Regolamento

Problemi di affidabilità: ecco la decisione della FIA

Il nuovo regolamento concede ai team più spazio per risolvere i problemi di affidabilità del motore

Mercoledì la FIA ha apportato ulteriori cambiamenti al regolamento, dando ai team nuove direttive riguardo alle power unit

Lo abbiamo visto spesso nel corso di questa stagione, i problemi di affidabilità delle vetture possono decidere della vittoria o della sconfitta. Prima con la Red Bull, che nelle gare iniziali è stata spesso costretta al ritiro, ora con la Ferrari, che proprio a causa di continui problemi al motore, ha dovuto abbandonare la leadership del Campionato.

Sulla scia di queste importanti problematiche, durante la riunione del World Motor Sport Council, si sono decise alcune modifiche ai regolamenti sportivi e tecnici della Formula 1.

Le modifiche al regolamento per risolvere i problemi di affidabilità

La prima disposizione stabilisce che le scuderie potranno cambiare le power unit con versioni più recenti anche nel parc fermé. È un cambiamento importante, poiché in precedenza quest’azione determinava la partenza dalla pit lane.
La FIA, inoltre, per affrontare ulteriormente la questione dei problemi di affidabilità, ha aggiunto una norma che consente le riparazioni temporanee dei propulsori.

A Parigi la discussione ha trattato anche la questione delle regole sui motori che entreranno in vigore nel 2026. Al momento, però, non è ancora arrivata alcuna conferma ufficiale.

Tuttavia, poiché Audi e Porsche confermeranno il loro coinvolgimento in Formula 1 solo a nuovo regolamento approvato, è molto probabile che la firma non sia lontana.

Ulteriori cambiamenti discussi dalla FIA

L’affidabilità non è l’unico punto di cui si è parlato durante il WMSC. In primo luogo si è deciso di tornare alla vecchia scaletta delle attività dei media. La novità di quest’anno consisteva nello slittamento delle conferenze stampa il venerdì, in modo da ridurre il personale necessario in pista il giovedì, ma è stato un insuccesso su tutta la linea: i piloti si sono detti più volte scontenti e gli addetti ai lavori continuavano a essere richiesti in tutte le giornate. Tutte le attività mediatiche, perciò, torneranno a svolgersi il giovedì, mentre il venerdì sarà riservato alle prove.

Un’altra normativa riguarda il carburante. A seguito di problemi di raffreddamento riscontrati dai team , ora sarà possibile raffreddare il carburante a 20°C nelle giornate più calde.

Sono poi stati aggiornati i test di deflessione per verificare la flessibilità delle ali posteriori. Infine, sono state modificate le regole degli specchietti per migliorare la visibilità.

Silvia Gentile

Sono Silvia, vengo da Torino e sono laureata in Discipline della Arti, della Musica e dello Spettacolo. L'amore per la Formula 1 è nato solo qualche anno fa, in maniera improvvisa e inaspettata, ma da allora uno dei miei desideri è quello di raccontarne le vicende e i protagonisti a chiunque abbia voglia di ascoltare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.