Formula 1

Presentate le nuove grafiche Amazon

L’esperienza televisiva legata alla F1 si arricchisce con la diramazione di dati quali la performance globale della vettura e le velocità tenute in curva

Tante le novità dal punto di vista grafico, per tenere gli spettatori aggiornati su più parametri possibili

La Formula 1 è pronta a ripartire e con la ripresa del campionato debutteranno anche le nuove grafiche, ideate grazie alla collaborazione con Amazon Web Services. Si tratta di grafiche studiate per aumentare il numero di informazioni relative al Gran Premio da condividere con gli appassionati, aumentando notevolmente la qualità di dati a disposizione dello spettatore per l’interpretazione della gara. Alcuni esempi: dal Gran Premio del Belgio di fine agosto, saranno disponibili le velocità medie con cui i piloti affrontano le curve ad alta, media e bassa velocità. Con alta velocità si intendono le svolte da oltre 175 km/h, con bassa velocità quelle a meno di 125. Amazon metterà a disposizione la media tenuta dai piloti in questa tipologia di curve, mettendo poi a confronto le rispettive prestazioni per stilare una classifica ad hoc

La novità più vicina in termini cronologici è quella relativa all’analisi della prestazione globale della vettura. Grazie ai circa 300 sensori posizionati sulle monoposto, con i dati ricevuti dalle velocità tenute in curva e i valori di sottosterzo e sovrasterzo, a ogni vettura sarà attribuito un punteggio legato alla prestazione: dato, questo, cui potremo avere accesso già dalla gara inaugurale in Austria tra meno di due settimane.

Dal Gran Premio del 70° anniversario (ossia il secondo round di Silverstone), saranno anche comparate le velocità medie tenute in un giro dai piloti, confrontandoli con quelli del passato (i dati sono disponibili dal 1983 in poi). Vi sarà poi, nella seconda fase della stagione (presumibilmente, da settembre) anche un punteggio globale sulla performance del singolo pilota, prendendo come riferimento parametri quali la difesa, gli attacchi, le posizioni guadagnate o perse in partenza e la gestione del ritmo gara.

 

Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button