2019Formula 1Test Barcellona

Pirelli pronta per la pubblicazione delle mescole 2020

I test a Barcellona sono stati ottimi per l’azienda italiana per raccogliere i dati in funzione dell’elenco completo dei pneumatici per il prossimo anno

Pirelli ha affermato di essere in grado di nominare le specifiche dei suoi pneumatici per la stagione 2020 di Formula 1 dopo i due giorni di test a Barcellona.

Le scuderie di testa del campionato in corso Ferrari, Red Bull e Mercedes hanno preso parte ai test in prima battuta. Per la Pirelli è stata l’ultima possibilità, il banco di prova per valutare gli ultimi sviluppi tecnici sui pneumatici progettati per il 2020. Il pilota della Ferrari Sebastian Vettel e il pilota della Red Bull Alex Albon hanno provato su pista lunedì, completando rispettivamente 145 e 115 giri. Martedì, è stato il turno di Esteban Ocon per la Mercedes, unico pilota di F1 in pista che ha provato per 144 giri. Bollettino finale: un totale di 404 giri nei due giorni.

RIFLESSIONI POSITIVE

Mario Isola, ex pilota e collaudatore ora alla guida della Pirelli, ha dichiarato che i test sono stati un’ottima finestra per l’azienda italiana. Una finestra che ha permesso di analizzare i dati raccolti in funzione dell’elenco completo dei pneumatici per il prossimo anno, in via di definizione. “Abbiamo svolto molte giri in due giorni con con i tre migliori team, il che ci ha permesso di raccogliere i dati di cui avevamo bisogno“, ha detto il manager aggiungendo – “Siamo quindi pronti a nominare le specifiche per il 2020. Mille grazie a tutti e tre i team e ai piloti che hanno preso parte ai test.” Come parte del programma previsto, la Pirelli ha anche utilizzato i suoi pneumatici da 18 pollici in un’auto di Formula 2.

Topics
Pubblicità

Eleonora Arcari

Designer di professione, mi occupo di moda e grafica. La Formula 1 è una passione ereditata in famiglia e come tale l'ho coltivata nel tempo. L'incontro con F1world è stato sorprendente e quest'anno inizia il mio percorso come redattrice. Un consiglio per chi legge?..."rendi possibile, l'impossibile!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close