Formula 1Test Abu Dhabi

Pirelli prepara novità per il 2023

La marca di pneumatici italiana ha intenzione di offrire ai team ben sei mescole a partire dalla prossima stagione

Se il Circus punta sempre più allo spettacolo, la Pirelli non è da meno. Dal prossimo anno saranno ben sei le mescole che i team avranno a disposizione

A partire dalla stagione 2023 di Formula 1, la Pirelli fornirà alle scuderie la bellezza di sei mescole, dalla C0 alla C5. Il nuovo compound, la C0, equivarrà alla C1 di questa stagione , la mescola più dura. Simone Berra, ingegnere capo Pirelli, ha fornito qualche dettaglio in più: “Avremo una mescola. La sua gomma non sarà quella dell’attuale C1. Il pneumatico offrirà più grip rispetto all’attuale. Le altre, invece, saranno come quelle viste in pista quest’anno”.  Il nuovo pneumatico è già stato testato dai piloti durante le prove libere  ad Austin e Città del Messico, e sarà collocato tra le attuali C1 e C2.

Sarà una carta in più da poter svelare durante le strategie in gara. Rimarranno tali le attuali C2, C3, C4 e C5, mentre la C1 usata sino alla fine di questa stagione, a partire dal 2023 diventerà C0: “In questo modo possiamo migliorare e semplificare la nostra scelta: due gomme dure, due medie e due morbide. Potremmo fare delle scelte con un salto più ampio tra composito e composito”, ha puntualizzato Brera.

Oltre il cambio di nomenclatura della C1, gli attuali pneumatici rimarranno invariati, tranne la loro carcassa, che  varierà in base ai cambiamenti effettuati quest’anno; la prima edizione con mescole da 18 pollici.

A conclusione del GP di Abu Dhabi, i team sono ancora a Yas Marina, dove si terranno i test post-season, con la giornata di oggi dedicata alle nuove mescole. Un test d’esordio con le nuove squadre per piloti come Alonso, Gasly e Hulkenberg attesi rispettivamente in Aston Martin, Alpine e Haas. Sarà un piccolo assaggio prima dell’inizio del prossimo mondiale, che prenderà il via il 5 marzo in Bahrain.

Valeria Caravella

Valeria Caravella

La formula 1 è sempre stata una costante nella mia vita, sin da quando la guardavo a cavalcioni sulle gambe del mio papà. Ad oggi c'è la sto mettendo tutta per rendere la mia passione, il mio lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio