Curiosità dalla F1

Pastor Maldonado ci prova: «Voglio tornare in Formula 1»

Potremmo dire che il Gran Premio di Monaco è un po’ stata la gara degli ex se andiamo a guardare i numerosi visi di ex piloti di Formula 1 che hanno fatto la loro presenza nel paddock del Principato. Oltre a Nelsinho Piquet, a Monaco si è fatto notare anche Pastor Maldonado, accompagnato dalla sempre bellissima moglie Gabriela. Il venezuelano, appiedato dalla Lotus a fine 2015 a causa del mancato appoggio da parte degli sponsor personali, vuole tornare in Formula 1 e sta provando a strappare un ingaggio per il 2017.

Anche se il suo obiettivo primario è il rientro nel Circus, il 31enne è pronto ad abbracciare anche un piano B che però, come ha rivelato ai colleghi di motorsport.com, al momento non è ancora definito.

Il venezuelano ha debuttato in Formula 1 nel 2011 con la Williams, un lustro che gli ha permesso di disputare 96 GP ottenendo anche una vittoria (Gran Premio di Spagna 2012) che gli permise di diventare il primo venezuelano nella storia della Formula 1 a vincere una gara: «Spero di tornare in Formula 1, ma solo se c’è una buona opportunità. Non voglio rivivere certe situazioni, mi piacerebbe avere a disposizione una vettura che possa lottare per i punti nell’arco di tutta la stagione – ha confessato al collega Roberto Chinchero – Nel corso degli anni che ho trascorso in Formula 1 non ho mai avuto l’opportunità di guidare una monoposto consistente nel corso di un’intera stagione: al momento sono focalizzato sul rientro nel Circus, ma voglio anche avere un piano B che al momento non è ancora definito. Alla fine metteremo sul tavolo le possibilità, e sceglieremo la migliore per la mia carriera».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button