DichiarazioniFormula 1

Norris vicino a Red Bull dopo il brutto inizio del 2023

Il pilota della McLaren ha avuto dubbi sulla sua permanenza nel team britannico, dopo il difficile inizio della passata stagione

Come rivelato nella nuova stagione della serie Drive to Survive, Lando Norris aveva preso in considerazione l’idea di lasciare la McLaren per unirsi alla Red Bull dopo il brutto inizio del 2023

La scorsa stagione di Norris è stata la più forte della sua carriera. Il britannico ha eguagliato il suo miglior risultato di sempre, il secondo posto, in sei occasioni. Nel frattempo la McLaren emergeva come la minaccia più consistente per il dominante team Red Bull. Questi risultati sono arrivati dopo un inizio di stagione disperato per la McLaren. Con il team stesso che ha ammesso di aver mancato gli obiettivi di sviluppo per l’inverno 2022/23. Ed è proprio durante questo periodo che il pilota aveva valutato la possibilità di lasciare il team per unirsi alla vincente Red Bull. Salvo poi annunciare il rinnovo pluriennale con McLaren nei giorni scorsi.

L’indiscrezione giunge da un filmato presente nella nuova stagione di Drive to Survive, l’acclamata docuserie di Netflix sulla Formula 1. In quest’ultimo viene fatto chiaramente vedere come Norris avesse preso male il pessimo inizio della scorsa stagione. “Potrei entrare in Red Bull e rubare la loro auto“, ha commentato. Tutto ciò dopo aver concluso con due giri di ritardo all’ultimo posto il Gran Premio del Bahrein che ha aperto la stagione, la prima di 14 vittorie consecutive per la RB19.

Nel corso dell’episodio si vede poi Zac Brown, il Team Principal della McLaren, intento a consolare il suo pilota durante una partita di golf, dicendogli: “Penso che ci arriveremo, e allora sarà molto più dolce“. Le parole di Brown sembrano però essere vane, poiché Norris commenta mentre guida un buggy da golf: “Questa è più veloce della nostra auto!“.

Il prosieguo della scena

Molte volte in questo sport la gente mette in giro certe voci per cercare di incrinare i rapporti. L’obiettivo è quello di destabilizzare i team e i piloti“, dice Brown prima che Christian Horner, il team principal della Red Bull, chiarisca la sua posizione su Norris. Quest’ultimo afferma: “Penso che Lando sia uno dei piloti più talentuosi della griglia. Con la monoposto giusta sarebbe chiaramente un pilota vincente, non c’è dubbio. Ma può la sua carriera sopportare un altro anno di stallo? La carriera di un pilota ha un tempo limitato e alla fine deve prendere le decisioni giuste per lui. Saremmo certamente interessati a lui. Penso che si adatterebbe al nostro ambiente. Se farà bene, non gli mancheranno le scelte: deve solo fare la quella giusta“.

Poiché il futuro di Norris era un argomento scottante per i media, un addetto stampa della McLaren, in un’altra scena,  istruisce Norris, Brown e Oscar Piastri su come affrontare le difficili domande dei media. “L’unica altra cosa da segnalare è il contratto di Lando“, viene detto al trio. “A Zak è stato chiesto specificamente se ci fossero clausole di uscita, e noi abbiamo risposto di no. Tutto ciò che si può dire è che come squadra stiamo cementando, ci stiamo impegnando, non stiamo ascoltando le dichiarazioni dei giornalisti“.

Norris, che viene sorpreso a borbottare e imprecare sottovoce dopo un brutto weekend per la McLaren a Miami, ammette poi di aver preso in considerazione l’idea di trasferirsi. Il britannico ammette: “A volte mi piacerebbe sapere cosa si prova a stare al posto di altre persone. Cosa succederebbe se andassi in quel team lì? E in quell’altro? In fondo, chi non penserebbe a queste cose?“.

Margherita Ascè

Mi chiamo Margherita, ho 20 anni e studio Comunicazione, Innovazione e Multimedialità all’Università di Pavia. Sono da sempre una grande appassionata di sport con un debole per i motori. Sogno di diventare pit lane reporter della Formula 1 per raccontare e vivere in prima persona le emozioni che solo questo sport sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio