Curiosità dalla F1Formula 1

Norris si rasa i capelli per beneficenza

Raggiunte le 10.000 sterline nella battaglia contro il Coronavirus per un progetto di raccolta fondi, il pilota McLaren si è presentato nell’inedito look durante una diretta Twitch

Quota 10.000 sterline è stata raggiunta lo scorso 29 marzo

Con il Coronavirus ormai diffuso a macchia d’olio in ogni continente, sono tante le iniziative a scopo di beneficenza promosse dagli sportivi. Tra questi c’è l’alfiere della McLaren Lando Norris, divenuto ormai popolare tra il pubblico dei teenager anche per l’attenzione dedicata al mondo videoludico, dove è solito dedicarsi condividendo le esperienze nelle simulazioni automobilistiche tramite la piattaforma Twitch. Proprio le corse virtuali – assieme alle repliche di gare del passato proposte continuamente sul sito ufficiale della Formula 1 – stanno diventando il punto di riferimento in questi mesi di pausa forzata a motori spenti. Oggi era infatti prevista la messa in onda del Gran Premio di Monaco 1996, una delle corse più pazze degli ultimi 30 anni poi vinta da Olivier Panis. Domani è invece prevista la seconda tappa della serie Virtual Grand Prix sul tracciato di Albert Park, a due settimane di distanza da quello del Bahrain.

A questo evento sarà nuovamente presente proprio Norris, ormai esperto di videogiochi, dato che oltre a F1 2019 il pilota della McLaren è solito dilettarsi sul professionale iRacing. Durante una diretta su Twitch a fine marzo, Norris si è ripromesso di rasarsi i capelli nel caso le donazioni avessero superato quota 10.000 sterline. Il 29 marzo, a cifra raggiunta e superata, il pilota McLaren ha mantenuto la promessa, presentandosi nell’inedito look. L’iniziativa di Norris fa parte del progetto ‘Stream aid’, che ha già raccolto oltre 2 milioni di sterline nella battaglia contro la diffusione del Covid-19. Il 20enne britannico si era anche segnalato, nei giorni scorsi, per avere rinunciato, al pari del compagno Sainz, a una parte cospicua dello stipendio versatogli dalla McLaren per la stagione 2020. 

Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button