DichiarazioniFormula 1

Norris e Red Bull: possibili contatti?

Il giovane talento della McLaren rivela di aver parlato con il team austriaco prima di firmare il contratto a lungo termine a Woking

Norris ha dichiarato di aver avuto lunghe discussioni con il team della Red Bull, anche se alla fine ha preferito la sicurezza in McLaren

In un’intervista con la testata tedesca AMuS, Norris ha rivelato di aver tenuto colloqui con la Red Bull e diverse altre squadre prima di firmare il contratto a lungo termine con il team di Woking. Nelle ultime due stagioni la parabola ascendente del britannico lo ha visto superare ampiamente il compagno di squadra Daniel Ricciardo, emergendo così come uno dei migliori talenti della F1.

Norris ha poi dichiarato: Di tanto in tanto ci sono conversazioni con altre persone. Ti chiedi sempre quale sia la scelta migliore per la tua carriera. Io voglio vincere, e voglio vincere anche i campionati. Ci sono state delle trattative con la Red Bull, una squadra che da anni è tra le prime tre”. Nonostante il giovane talento abbia ammesso che con Red Bull avrebbe potuto avere una macchina più competitiva, non ha comunque fatto il salto. Infatti, ha preferito la sicurezza in McLaren ritenendola la scelta migliore per raggiungere i suoi obiettivi.

“Per quanto a volte possa piacerti quello che potrebbe succedere, la cosa migliore per me è firmare il contratto che ho ora, solo avere la certezza che sarai in F1, e la consapevolezza che sarai in F1 per tre, quattro, cinque anni. Sono sempre stato felice con la McLaren. Prima di parlare con qualcun altro, i miei discorsi sono sempre stati con McLaren per prima, è sempre così che va”, ha poi concluso Norris.

La situazione in McLaren

Il team di Woking è in una lotta intensa con Alpine per il quarto posto nella classifica costruttori di F1, anche se hanno avuto una macchina più lenta per gran parte della stagione. Infatti la MCL36 non segue in prestazioni quanto visto sulla MCL35M. La prima vettura nata con i nuovi regolamenti è infatti distante in termini di punti da quella che l’ha preceduta. I punti in classifica costruttori del 2021, dopo tredici gare, erano infatti 170, quasi il doppio rispetto ad ora.

Al di là delle differenze tra le due vetture, il vero problema risiede nel fatto che i 146 punti con i quali il team di Woking sta occupando la quinta posizione alle spalle di Alpine sono distribuiti per l’80% sulle spalle di Lando Norris e per il 20% su quelle di Daniel Ricciardo.

È evidente che McLaren abbia rispetto ad Alpine le potenzialità per portare a casa il quarto posto in classifica costruttori, ma il gap che continua ad esistere tra i due piloti ne limita le possibilità. Non può infatti bastare il solo Norris per tenere a galla il team che, evidentemente, dopo aver aspettato per un anno Ricciardo, adesso ha deciso di anticipare la sua uscita.

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button