Formula 1Gran Premio Belgio

Futuro nebuloso per il GP del Belgio: Spa pronta a sparire dal calendario?

Una delle gare più amate del calendario di F1 è davvero vicina alla cancellazione?

Il futuro di Spa nel calendario di Formula 1 rimane poco chiaro

Il GP del Belgio è una delle gare più amate del calendario di F1. L’iconico circuito di Spa che occupa un posto speciale nel cuore dei fan. All’inizio dell’anno, diverse segnalazioni hanno sollevato campanelli d’allarme sulla posizione nel calendario del GP del Belgio, poiché non è stata annunciata alcuna proroga del contratto del circuito durante la pausa estiva.  Le speculazioni sul futuro di Spa in Formula 1 continuano ancora oggi.

Questo panico è stato in qualche modo annullato quando a fine viene annunciata una proroga di un anno del contratto del GP del Belgio. Tuttavia, questo fa ben poco per proteggere il futuro a lungo termine della sede in F1. La decisione di assegnare al Belgio solo un contratto di un anno serve come ulteriore prova che Spa potrebbe essere depennata dal calendario. Nulla è definitivo o inevitabile sul futuro del GP del Belgio, ma tutte le indicazioni suggeriscono che Stefano Domenicali abbia in programma altre novità per il calendario della F1.

Un totale di otto gare in Europa è ampiamente concordato come preferenza di Domenicali. Due in meno rispetto alle dieci gare europee attualmente in programma per il prossimo anno. Non dovrebbero essere previste modifiche dell’ultimo minuto per il calendario del prossimo anno. Ma la posizione di Spa per il 2024 appare sempre più precaria. Con Monaco che annuncia un accordo pluriennale per continuare in Formula 1, il GP del Belgio è l’unico evento con un contratto in scadenza per la prossima stagione.

Voce al mondo oppure alla tradizione?

Alcuni hanno suggerito che la F1 non oserebbe rimuovere un luogo così iconico dal programma, ma la natura del recente contratto di Spa è piuttosto eloquente. Domenicali ha già espresso il suo interesse ad aggiungere il Sudafrica al calendario e ha recentemente tenuto colloqui con la città colombiana di Barranquilla in merito a una futura fascia del calendario. Questi sviluppi mettono in evidenza le intenzioni del CEO di F1 di ampliare il calendario su scala mondiale e non più eurocentrica, rendendo sempre più plausibile che questa espansione avverrà a spese di Spa. È stato suggerito che Spa potrebbe essere presente in Formula 1 su base “rotativa”, facendo parte del calendario pur perdendo il suo posto permanente. Questa idea è speculativa, ma non si possono negare le prospettive cupe per il futuro del GP del Belgio.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button