Formula 1Gran Premio Francia

Nessun dubbio sul motivo del ritiro di Leclerc in Francia

Il 24enne del Cavallino Rampante è stato obbligato al ritiro al 18esimo giro ma non per colpa della Ferrari

La Ferrari ha negato ogni sorta di responsabilità dovuta a problemi tecnici per quanto riguarda l’incidente di Charles Leclerc nel GP Francia che lo ha costretto al ritiro anticipato dalla corsa

Tutto lasciava presagire a un fine settimana perfetto per il Cavallino Rampante e per il pilota monegasco. Leclerc è ormai l’uomo della pole position. E la sua partenza perfetta al Paul Ricard sembrava involarlo sul verso il gradino più alto del podio del GP di Francia. Eppure qualcosa è andato ancora storto: il 24enne della Rossa è stato obbligato al ritiro ma non per colpa della Ferrari.

Tutto è successo al 18esimo giro. Leclerc, che ha tenuto abilmente testa a Verstappen nelle prime fasi della corsa, alla curva 11 ha perso il controllo della sua vettura finendo in testacoda.
Proprio nel momento in cui l’olandese della Red Bull si era appena fermato ai box per la sua sosta, il monegasco è finito contro le barriere e ha abbandonato la F1-75, ritirandosi anticipatamente rispetto al termine della gara.

Un duro colpo per Leclerc che non ha nascosto tutta la sua frustrazione nel team radio col suo ingegnere di pista, Xavi Marcos, proprio dopo l’impatto con le barriere. Proprio in quel momento concitato, il monegasco ha informato la Ferrari che non fosse riuscito a “staccare l’acceleratore“.

Ferrari non responsabile per il ritiro

Il riferimento al pedale ha fatto ripiombare i tifosi a due settimane fa, al GP d’Austria. In quell’occasione Leclerc, nonostante la vittoria, aveva accusato di problemi proprio al pedale dell’acceleratore nelle fasi finali della corsa. Ma il ritiro del monegasco al Paul Ricard non è dovuto a un inconveniente di affidabilità.

Nonostante Leclerc abbia ammesso che la sua uscita di pista fosse dovuta a un suo errore, le chiacchiere non si sono arrestate. In particolar modo i rumors di un ennesimo problema tecnico della Ferrari sono state alimentate dal una ripresa televisiva. Pierre Wache, Direttore Tecnico della Red Bull, sembrava dire a Verstappen che il ritiro di Leclerc fosse dovuto a un problema all’acceleratore.

“È stato un errore di Charles”

Ma il Team Principal della Ferrari, Mattia Binotto, ha sottolineato che il grattacapo sottolineato dal monegasco non ha nulla a che fare con la causa dell’incidente.

Quello che è successo al Paul Ricard non ha niente a che vedere con quanto avvenuto in Austria. Quello che è successo è stato un errore di Charles. Sono cose che possono capitare. Questo non mette in dubbio quanto sia fantastico come pilota – ha spiegato Binotto – Quello che è stato ascoltato in radio riguardava il fatto che non riuscisse a fare retromarcia con la vettura per uscire dalle barriere“, ha concluso.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.