Formula 4

Mick Schumacher, debutto in Formula 4 con vittoria in gara 3

Formula-4-mick-schumacher-vince-al-debutto-001

Piccoli talenti crescono. Mentre in Formula 1 ci gustiamo le battaglie tra due figli d’arte come Max Verstappen e Carlos Sainz JR, tra non moltissimo tempo potrebbe arrivare nel Circus anche un altro predestinato che ha iniziato nel migliore dei modi la sua avventura con le monoposto. Mick Schumacher, figlio del sette volte Campione del Mondo di Formula 1 Michael Schumacher, sul circuito di Oschersleben, ha vinto al debutto nel Campionato di Formula 4 tedesca. Il 16enne, seguito dalla manager del padre, Sabine Kehm, dopo essere stato eletto miglior rookie di gara 1, dopo un recupero dal fondo della griglia fino alla nona posizione, in gara 3 è riuscito a salire sul gradino più alto del podio.

Il giovane di casa Schumacher non ha deluso le aspettative, nonostante l’ingombrante pressione mediatica. Per il suo primo test su una Formula 4, si erano fatti accreditare oltre 100 tra giornalisti ed operatori per assistere a quella che è semplicemente la prova pre-campionato di una serie giovanile. Ma i tifosi del Kaiser, che ancora sta affrontando il lungo percorso di recupero dopo l’incidente sulle nevi di Meribel, sognano già in grande, con la speranza di poter festeggiare in Formula 1 i trionfi di un altro Schumacher.

E intanto, conclusosi il primo fine settimana di gara di Formula 4 della stagione, a far discutere è la decisione di nominare Sebastian Vettel ambasciatore del campionato. Il 27enne di Heppenheim, assente alla gara inaugurale, è stato criticato in particolar modo da Timo Scheider, storico pilota della Audi nel DTM e manager di uno dei team presenti nel Campionato: «Vedremo almeno una vota Sebastian qui nel 2015? Io sono favorevole a una cosa solo se è fatta bene. Che cosa sta veramente facendo per la categoria? Fino a quando lui non sarà qui di persona e non lo sapremo e, più andiamo avanti, più la credibilità sarà limitata», ha concluso.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button