DichiarazioniFormula 1

Mercedes, si dimette il Managing Director Andy Cowell

Il responsabile dell’High-Performance Powertrains Programme non farà più parte del team tedesco a partire da luglio

Andy Cowell, Managing Director dell’High-Performance Powertrains programme alla Mercedes, dice addio alla scuderia di Brackley

Mercedes AMG Petronas ha reso noto attraverso tramite comunicato che Andy Cowell non farà più parte del team di Brackley a partire da luglio 2020. Come spiegato nella nota divulgata dalla scuderia della Stella a Tre Punte, Cowell avrebbe fatto sapere di voler lasciare il progetto già a gennaio. Responsabile dello sviluppo del motore V6 turbo-ibrido per il team tedesco, l’inglese è approdato in Mercedes nel 2004 dopo le esperienze in Cosworth e BMW.

Cowell però non lascerebbe impreparata la compagine guidata da Toto Wolff, e anzi proprio con quest’ultimo avrebbe lavorato per designare il proprio, o sarebbe meglio dire propri, successori. “Dopo aver informato l’azienda a gennaio 2020 in merito alle proprie intenzioni di lasciare, Andy ha lavorato insieme a Toto Wolff e Markus Schafer per definire la futura struttura direttiva del’HPP” – si legge nel comunicato. “Le responsabilità da Managing Director verranno ridistribuite tra i membri del senior leadership team“. Tra i nomi che andranno a sostituire quello di Cowell figurano Hywel Thomas e Pierre Godof, che ricopriranno rispettivamente i ruoli di resposabile Power Unit per Formula 1 e Formula E.

IL FUTURO IN QUEL DI BRACKLEY

La riassegnazione dei ruoli nel senior team permetterebbe alle Frecce d’Argento di fare un passo avanti in diversi campi: “Questa nuova struttura permetterà all’azienda di sviluppare tre progetti chiave al massimo delle loro potenzialità per l’anno venturo: la Power Unit per la Formula 1, il propulsore per il team di Formula E e lo sviluppo e la produzione del comparto motoristico della Mercedes-AMG One“.

Il comunicato prosegue con un tributo alla figura di Cowell, che in qualità di Managing Director ha contribuito attivamente al successo Mercedes. Lo stesso Wolff rende omaggio all’ingegnere britannico: “La guida di Andy al HPP è stata un elemento chiave nella strada per il successo in campionato negli ultimi anni. Il suo è stato un incredibile contributo alla creazione del nostro retaggio motoristico. Personalmente ho apprezzato molto il nostro rapporto lavorativo iniziato nel 2013. Sono sicuro che riscuoterà grande successo nella prossima sfida che deciderà di inseguire”.

Pubblicità

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, sono uno studente di Laurea Triennale in Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button