Analisi della redazioneDichiarazioniFormula 1Interviste

Mercedes in pole: ecco i pronostici di F1World (ultima parte)

I redattori di F1World hanno risposto ad alcune domande riguardanti la stagione 2020 di Formula 1: Hamilton e Leclerc i favoriti, McLaren e Norris in crescita, dispiace non avere in pista Alonso e se soltanto si potesse, sarebbe un sogno rivedere Senna e Bianchi al volante!

I redattori di F1World hanno risposto a poche semplici domande riguardanti la stagione 2020 di Formula 1. La Mercedes sembra essere nuovamente in pole, ma voi come la pensate? Aspettiamo i vostri commenti a riguardo

Il Mondiale 2020 di Formula 1 prenderà ufficialmente il via venerdì 13 marzo, quando i piloti torneranno a sfidarsi sull’asfalto di Melbourne, Coronavirus permettendo, ma una cosa è certa: si prospetta una stagione infuocata. Mercedes vorrà riconfermare la sua supremazia, ma al momento la vicenda dell’accordo tra FIA e Ferrari e la conseguente polemica che ne è scaturita sta già infuocando gli animi, ma l’aria si prospetta rovente anche in pista.

Hamilton cercherà di eguagliare il record di Schumacher, ma dovrà guardarsi le spalle da Leclerc e Verstappen, la cui fame di vittoria sembra implacabile. Sembra così che Mercedes, Ferrari e Red Bull si contenderanno la lotta per il titolo iridato. Per regalare agli appassionati diversi spunti di riflessione sul Mondiale 2020 di Formula 1, abbiamo deciso di far diventare protagonista la redazione di F1World, tramite due articoli.

 

todt vittorie mercedes
Credits: Mercedes Press Area

1) Quale pilota conquisterà il titolo di Campione del Mondo?

Sabrina: il settimo titolo iridato sta già aspettando Lewis Hamilton, che non perderà certo l’occasione di poter eguagliare Schumacher, nonostante l’attendono infuocate battaglie con la nuova generazione (Leclerc e Verstappen). Anche Vettel potrebbe dargli filo da torcere, seppur la lotta con il suo compagno di squadra per essere il numero 1 del team, potrebbe distoglierlo dalla lotta per il titolo iridato.
Samuele: la Mercedes ha dimostrato nell’inverno di essere (ancora una volta) la monoposto da battere. Lewis Hamilton avrà la fortissima motivazione di eguagliare il numero di titoli di Michael Schumacher. Vedo l’inglese pronto a entrare ancora di più nella storia, conquistando il settimo titolo mondiale.
Luca Brambilla: Hamilton, forse non sarà la risposta che i più vorrebbero, ma i favori del pronostico sono tutti dalla sua parte. Mercedes e Hamilton sono sinonimo di garanzia, Ferrari e Red Bull viste le ultime stagioni sono ancora tutte una scommessa.
Erika: Visto le novità introdotte da Mercedes ai test di Barcellona e la sua enorme voglia di vincere e superare se stesso, direi Hamilton. Ha ancora moltissimo da dare.
Giorgia: chi vincerà il titolo? E’ un po’ difficile dirlo ora come ora, ma vedo Lewis Hamilton favorito per la vittoria del titolo mondiale, ma al termine di una bella sfida con Max Verstappen, Sebastian Vettel e Charles Leclerc.
Ruggiero: il pilota che conquisterà il titolo nel 2020 sarà Charles Leclerc, poiché la Mercedes ha problemi di non poco conto sull’affidabilità (basandoci sulle informazioni raccolte durante i test di Barcellona), e il ferrarista potrà fare affidamento anche sulla costanza del compagno, cosa che non potrà dire Max Verstappen.
Alberto: considerando le passate stagioni e la voglia di vincere e di raggiungere il record di Michael Schumacher, credo che Lewis Hamilton lascerà poco spazio agli avversari.
Christian: Hamilton.

Hamilton sei volte Campione del Mondo
Credit: Mercedes Press Area

2) Quale team conquisterà il titolo Costruttori?

Sabrina: Mercedes nuovamente favorita, nonostante i problemi di affidabilità accusati durante i test. La costanza nel gioco di squadra e nel saper lavorare insieme per il bene del team sarà la chiave per ottenere il Mondiale, visto la guerra fredda che ci sarà in casa Ferrari, nonostante le rassicurazioni del Team Principal di un rapporto idilliaco della sua line up, ma si sa: “due galli nel pollaio non ci possono stare”.
Samuele: Das o non Das la Mercedes è ancora una volta la monoposto favorita. Red Bull è in crescita, ma ha una sola punta, Ferrari parte in sordina. Affidabilità a parte, credo in una Mercedes mattatrice di questo campionato.
Luca Brambilla: Mercedes. La vettura non si discute. Forse poi sulla carta non avrà la coppia di piloti più forte, ma da quanto fatto vedere l’anno scorso è quella che lavora meglio insieme per il bene del team.
Erika: per gli stessi motivi, credo che Mercedes si aggiudicherà il settimo titolo costruttori consecutivo. Sono sempre pronti a migliorarsi.
Giorgia: anche qui è difficile dirlo adesso. In ogni caso, ho la sensazione che sarà la Mercedes a vincere il titolo costruttori, senza sottovalutare qualche colpo di scena inaspettato, targato Ferrari o Red Bull.
Ruggiero: il team che conquisterà il titolo nel 2020 sarà la Ferrari, parte da una buona base di partenza, non ha
stravolto quasi nulla e quei problemi di affidabilità riscontrati nei test sono di poco conto, a differenza delle
Frecce d’Argento che hanno evitato una simulazione del passo gara per evitare problemi alla Power Unit, mentre la Red Bull dovrebbe avere due piloti competitivi per la vittoria.
Alberto: la Mercedes W11, grazie anche all‘introduzione del DAS, è un astronave. Solamente una gestione più concreta della coppia Vettel/Leclerc potrà battere i tedeschi.
Christian: Mercedes.

McLaren 2020
Credits: McLaren Press Area

3) Quale team riuscirà a crescere maggiormente durante la stagione?

Sabrina: assolutamente McLaren, che vorrà sicuramente riconfermare il quarto posto ottenuto la scorsa stagione, per puntare alle posizioni che contano dal 2021 in poi. Il team di Woking dovrà inoltre difendersi bene da una Racing Point che, sulla carta parte come quarta forza del Mondiale, quindi crescere esponenzialmente durante la stagione è necessario.
Samuele: la McLaren potrebbe partire con meno smalto rispetto alla stagione 2019. I progetti rinnovati di Racing Point e Renault potrebbero dare serio filo da torcere alla scuderia inglese. Vedo comunque una McLaren in crescita durante la stagione (molti team abbandoneranno presto gli sviluppi). Anche dalla Ferrari mi aspetto un cambio di marcia durante il campionato.
Luca Brambilla: Racing Point, sarà la sorpresa della stagione grazie a una monoposto fabbricata molto simile alla Mercedes del 2019. Sarà la probabile quarta forza del mondiale.
Erika: mi aspetto un colpo di reni dalla Ferrari, come abbiamo visto nella passata stagione. Penso che anche McLaren e Red Bull siano da tenere d’occhio.
Giorgia: da quanto ho visto nei test a Barcellona, ho la sensazione che sarà più di un team a crescere in questo 2020. Dietro ai principali top team (Mercedes, Ferrari e Red Bull), vedo molto bene e in forte crescita la McLaren, l’Alfa Romeo e l’Alpha Tauri.
Ruggiero: il team che crescerà maggiormente durante la stagione, in termini di prestazioni “personali” potrebbe
essere la Williams, che punterà al nono posto come obiettivo minimo, mentre in termini di prestazioni
“generali”, la McLaren punterà alla riconferma del quarto posto, ma anche a qualche podio con Sainz.
Alberto: le scuderie motorizzate Honda dovrebbero essere quelle in grado di compiere una crescita più consistente, ma mi auguro, guardando i test, anche la Williams.
Christian: Racing Point.

Haas Barcellona guai
Credit: Colombo

4) Quale team terminerà la stagione in ultima posizione?

Sabrina: Haas e Williams sembrano quelle a essere in lizza per contendersi questo triste risultato.
Samuele: dico la Williams, pur non vedendola distante da Haas e Alfa Romeo. Il punto debole della scuderia di Grove rispetto alle due rivali può essere l’avere in squadra un pilota rookie. Inoltre, Nicholas Latifi non ha dimostrato il talento di un fuoriclasse assoluto durante le sue esperienze nelle categorie minori.
Luca Brambilla: Williams, difficile riprendersi dopo una stagione come quella dell’anno scorso in cui è stato raccolto un misero punto in tutto l’anno. Si preannuncia un’altra annata da fanalino di coda per la scuderia di Groove.
Erika: è difficile saperlo adesso, ma se proprio devo fare un nome dico Haas.
Giorgia: è difficile dirlo, ma temo che Haas e Williams faranno fatica in questa stagione. Quindi penso che una delle due finirà in fondo alla classifica.
Ruggiero: il team più in difficoltà e indietro rispetto a tutti resta la Williams, quindi è lei la principale candidata per terminare in ultima posizione, ma anche la Haas non corre in buone acque e potrebbe rischiare di cadere nel baratro, che gli costerebbe la classe regina.
Alberto: purtroppo al momento la scuderia di Grove è ancora inferiore.
Christian: Williams.

Marko Albon Red Bull
Credits: Red Bull Twitter

5) Chi tra Russell, Norris, Albon, Giovinazzi e il rookie Latifi avrà ottenuto più punti a fine anno?

Sabrina: il più accreditato è Albon visto anche la vettura di cui dispone, ma anche Norris potrà piacevolmente stupire e dar filo da torcere ai suoi rivali, con la speranza che la McLaren glielo consenta.
Samuele: Alexander Albon, non ho dubbi. Non ne faccio un discorso di talento, ma di vettura. Rispetto ai rivali citati in questione, il thailandese dovrebbe avere tra le mani una monoposto decisamente più competitiva.
Luca Brambilla: Albon, perché potrà guidare una Red Bull che mal che vada sarà la terza forza in griglia.
Erika: punterei su Albon, anche per come ha concluso il 2019. 92 punti in classifica non sono pochi. Vedo bene anche Norris però; ha dimostrato di avere talento e testa soprattutto.
Giorgia: è vero che i test non dicono nulla, ma ho visto molto bene tutti e cinque. Alla fine penso che Alex Albon riuscirà a raccogliere molti punti.
Ruggiero: senza ombra di dubbio sarà Alexander Albon a ottenere il maggior numero di punti al termine della
stagione, complice le prestazioni della sua monoposto, ma dovrà vedersela con Lando Norris, le uniche
variabili sono l’affidabilità e la fortuna.
Alberto: visto il team in cui si trova direi Albon, ma anche Norris potrà ben figurare. Ovviamente da buon italiano spero in bene per Antonio.
Christian: Norris.

Sergio Perez, Racing Point RP19
Credit: www.racingpointf1.com

6) Tralasciando chi corre per Mercedes, Ferrari e Red Bull, quali piloti potranno ambire alle posizioni del podio?

Sabrina: premettendo che senza “gare matte” sarà difficile vedere altri sul podio, ma nel caso in cui queste si presentino, potranno avere buone opportunità entrambi i piloti McLaren, Sergio Perez con Racing Point e Pierre Gasly con Alpha Tauri.
Samuele: difficile, se non in una “gara pazza”, prevedere piloti del midfield a podio. L’unica incognita impazzita può essere la Racing Point, ancora difficile da decifrare dopo i test invernali. Tra i due piloti non ho dubbi: Sergio Perez chiaramente più accreditato rispetto al compagno di team.
Luca Brambilla: Perez e Stroll, grazie a una Racing Point che si preannuncia molto competitiva. Poi forse i piloti McLaren, Sainz e Norris.
Erika: trovo che i piloti McLaren abbiano buone possibilità di far bene, vista anche la stagione 2019. Un altro candidato potrebbe essere Albon; bisogna vedere come si comporterà Red Bull.
Giorgia: vedo favoriti per il podio, i piloti dell’Alpha Tauri, Racing Point e McLaren.
Ruggiero: come detto in precedenza, Carlos Sainz e Lando Norris in primis, ma non bisogna tralasciare i piloti della Racing Point, che potrebbero stupire in questa stagione, sempre se non ci saranno intoppi con il regolamento, ma da non sottovalutare ci sarà anche un motivato Pierre Gasly su Alpha Tauri.
Alberto: nella passata stagione i due piloti della Toro Rosso (ora Alpha Tauri) e Sainz sono riusciti a raggiungere il podio, mi auguro che si possano ripetere. Ci aggiungo anche Ricciardo, manca troppo alla Formula 1.
Christian: i piloti McLaren e Racing Point.

Buon Compleanno Fernando Alonso McLaren
Credits: McLaren Twitter

7) Quale ex pilota di Formula 1 vorreste rivedere in griglia e perché?

Sabrina: so già che mi dilungherò e me ne scuso. Carismatico, poliedrico, dalla mente eccelsa e dalle doti di guida e di sorpasso innate e capaci di ipnotizzare chiunque già da un semplice schermo. Se ancora non fosse chiaro chi vorrei rivedere nuovamente in pista, vi svelo qualche altro indizio: affamato di vittoria, amante delle sfide, il Circus beneficerebbe senz’altro del suo ritorno su una monoposto competitiva, che gli consenta di lottare per il titolo. Ovviamente mi riferisco a Fernando Alonso! Invece pensando ai piloti purtroppo scomparsi troppo presto, senza neanche pensarci, vorrei in pista Ayrton Senna: talento ineguagliabile e sguardo ipnotico; ma anche Jules Bianchi per vederlo realizzare il sogno di diventare Campione del Mondo con Ferrari. Il suo sorriso vero manca tanto.
Samuele: senza dubbi Fernando Alonso. L’asturiano sarebbe ancora in grado di giocarsi le posizioni di vertice, guidando una vettura all’altezza. Alonso non ha mai negato l’intenzione di tornare nel Circus alle giuste condizioni, tuttavia queste, al momento, non ci sono. Ferrari e Mercedes non intendono inserire un pilota del suo carisma all’interno del team, mentre Red Bull punta solo sui giovani.
Luca Brambilla: forse Rosberg in Mercedes, per dare un po’ più di filo da torcere a Hamilton.
Erika: credo che mi farebbe piacere rivedere Alonso. Ha ulteriormente dimostrato quanto sappia essere poliedrico e amante delle sfide. Ha molto talento e potrebbe rendere interessante il campionato.
Giorgia: mi piacerebbe rivedere Fernando Alonso. Un pilota che considero di enorme talento e che sicuramente avrà ancora voglia di raccontarsi e stupirci in pista, in una monoposto di Formula 1.
Ruggiero: Nico Hulkenberg, si meriterebbe un posto in Formula 1, a discapito di piloti come Lance Stroll, che
relativamente non hanno dimostrato abbastanza, quindi mi piacerebbe rivedere il pilota tedesco su una
monoposto rosa al fianco di Esteban Ocon nel 2021, anche se ciò sarà molto improbabile per ovvi motivi.
Alberto: da buon tifoso di Fernando, dico senza ombra di dubbio Alonso, ma solo con una buona monoposto.
Christian: vorrei rivedere Alonso, ma con una vettura competitiva.

Binotto sulla coppia Vettel-Leclerc
Credits: Scuderia Ferrari Press Area

8) Vettel VS Leclerc.
Chi sarà determinante e chi ne uscirà vincitore?

Sabrina: il monegasco ha già dimostrato lo scorso anno di saper reggere la pressione e di non lasciarsi intimidire dal 4 volte Campione del Mondo, quindi tutto lascia presagire che questa sarà la stagione che lo consacrerà come numero uno assoluto in Ferrari. D’altro canto, Vettel gli darà sicuramente filo da torcere per riscattarsi, ma alla fine la spunterà Charles sia in termini di risultati che nell’essere determinante.
Samuele: Charles Leclerc ha già dimostrato nella scorsa stagione di meritarsi i gradi di capitano, totalizzando più punti rispetto a Sebastian Vettel. Nonostante qualche sbavatura dettata dall’inesperienza, la velocità mostrata dal monegasco è risultata a tratti impareggiabile. Vedo un Leclerc ancora in vantaggio rispetto al compagno di team tedesco.
Luca Brambilla: molto dipenderà dal fatto se Vettel sarà riuscito a resettare una mente molto indebolita dagli errori delle ultime due annate. Comunque a conti fatti dico Leclerc, vista la velocità che ha fatto vedere nel 2019, alla stagione d’esordio in Ferrari.
Erika: credo che Leclerc sia cresciuto molto come pilota nell’ultima parte di campionato l’anno scorso. Vincere a Spa e Monza gli ha dato una forza e una consapevolezza incredibili. Nel 2020 potrebbe fare ancora meglio, ma spero che Vettel riesca a ritrovare la serenità di un tempo per potersela giocare “ad armi pari” e mostrarci davvero quali siano le forze in gioco.
Giorgia: sono stata alla presentazione della SF1000, trovandoli entrambi bene, concentrati e carichi in vista della nuova stagione. Sarà una bella sfida tra i due: Sebastian, pilota di esperienza e 4 volte Campione del Mondo, vorrà dimostrare di essere ancora capace di far bene e di vincere; Charles, giovane e promettente, reduce da una buonissima stagione 2019, vorrà dimostrare di essere cresciuto e affamato di vittorie.
Ruggiero: Vettel e Leclerc, sfida fra titani, il pilota monegasco oramai non deve dimostrare più nulla, deve solo affilare i denti, mentre il tedesco deve assolutamente dimostrare il Campione del Mondo che è in lui, ma solo uno trionferà e con molta probabilità sarà Leclerc, ma ci faranno divertire fino a Yas Marina.
Alberto: Leclerc ora ha più esperienza, in Formula 1 e in Ferrari. Se Vettel non riesce a rialzarsi dai suoi incubi, credo che sarà la sua ultima stagione al top.
Christian: Leclerc.

Verstappen Hamilton
Credits: Red Bull Press Area

9) Pronostico secco per il Gran Premio d’Australia (sperando che si disputi visto l’emergenza Coronavirus)

Sabrina: Hamilton, Leclerc, Verstappen.
Samuele: Hamilton, Bottas, Verstappen.
Luca Brambilla: Hamilton, Verstappen, Leclerc.
Erika: Hamilton, Bottas, Verstappen.
Giorgia: con la speranza che si potrà disputare il Gran Premio d’Australia, dico che saranno la Mercedes e Lewis Hamilton a vincere. Alle loro spalle, Ferrari e Red Bull con uno dei due piloti sul podio.
Ruggiero: la top ten per il Gran Premio d’Australia sarà: Leclerc, Verstappen, Vettel, Bottas, Hamilton, Albon, Sainz, Perez, Norris, Gasly.
Alberto: Hamilton, Vettel, Verstappen.
Christian: Hamilton, Verstappen, Leclerc.

Hamilton-Leclerc
Credits: Mercedes Press Area

10) Pronostico secco stagione 2020

Sabrina: Hamilton, Leclerc, Verstappen.
Samuele: Hamilton, Verstappen, Bottas, Leclerc, Vettel.
Luca Brambilla: Hamilton Campione del Mondo.
Erika: Hamilton, Bottas, Leclerc.
Giorgia: Mercedes, Ferrari e Red Bull saranno nelle prime posizioni in classifica. Alle loro spalle, Racing Point, McLaren, Alpha Tauri, Alfa Romeo Racing. Renault, Haas e Williams chiuderanno la classifica. Per quanto riguarda i piloti, vedo favoriti per le prime posizioni in classifica Hamilton, Bottas, Vettel, Leclerc, Verstappen.
Ruggiero:  a fine stagione la top 3 sarà: Leclerc, Hamilton, Vettel.
Alberto: spero in una battaglia fino all’ultimo GP tra Hamilton, Leclerc e Verstappen.
Christian: Hamilton dominatore ma con più fatica rispetto agli anni precedenti, seguito da Bottas e Verstappen.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button