DichiarazioniFormula 1Tecnica F1

Mercedes, Allison: “Potevamo sfruttare di più il DAS”

Secondo il direttore tecnico della Mercedes, dal sistema di convergenza introdotto ad inizio stagione potevano ricavarci maggiori risultati

La Mercedes non è riuscita a massimizzare tutto il potenziale del DAS per la stagione 2020.

Il Dual Axing Steering è un sistema di convergenza delle ruote anteriori introdotto dalla Mercedes nell’ultima stagione di Formula 1. Chiamato con l’acronimo DAS, questo sistema ha aiutato Bottas e Hamilton a ottimizzare il riscaldamento degli pneumatici anteriori durante il giro di ricognizione e/o durante la presenza della Safety Car in pista, oltre che durante gli out-lap delle qualifiche. Tuttavia, per il direttore tecnico della Mercedes, James Allison, il Das non è stato sfruttato al 100%. 

Secondo Allison a causa di diverse circostanze, primo fra tutti il Covid-19, gli uomini di Brackley non sono riusciti a sviluppare e testare sufficientemente l’ingegnoso sistema, che così facendo è rimasto al suo punto iniziale di sviluppo. Per direttore tecnico in particolare doveva essere sviluppata la sua modalità di azionamento. I piloti delle Frecce d’Argento per convergere gli pneumatici dovevano infatti tirare e spingere il volante, manovra ritenuta dall’ingegnere britannico troppo grezza e causa del poco utilizzo da parte loro.

Tuttavia, il DAS non verrà più utilizzato a partire dalla prossima stagione, essendo stato bandito dalla Federazione. Il motivo della messa al bando è riconducibile al contenimento dei costi, ritenuti eccessivi per lo sviluppo di questo sistema. Gli altri team producendo un meccanismo speculare, avrebbero sacrificato altre zone di sviluppo della vettura.

LE PAROLE DI ALISSON

Pensavamo di usarlo di più nel corso di un evento, dai vecchi pneumatici ai nuovi. Che i piloti trovassero curve in cui era più facile svoltare l’angolo con un piccolo aggiustamento di DAS perchè cambia la risposta dello sterzo”- ha detto Alisson per The Race.

“Ma non è stato facile per loro usarlo. Forse in un’intera stagione non condizionata dalla pandemia avremmo potuto avere più possibilità di svilupparlo e testarlo, quindi avremmo potuto ottenere un controllo più preciso di esso piuttosto che quello a cui ci siamo limitati, un tipo di controllo lock-to-lock relativamente grezzo“.

Tuttavia, è stato molto utile per darci la possibilità di riscaldare le gomme durante gli out-lap e permettere alle anteriori di svegliarsi bene per un giro di qualifica e allo stesso modo dopo la Safety Car. Quindi abbiamo avuto una parte di ciò che può offrire ma non tutto“- ha confessato Alisson.

“E’ un peccato la messa al bando del DAS per il prossimo anno. In effetti capiamo che costringere gli altri a sviluppare un sistema del genere sarebbe stato probabilmente controproducente. Abbiamo avuto il vantaggio per una stagione, che ha reso proficui gli investimenti e gli sforzi”- ha detto per finire l’ingegnere.

 

 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.