DichiarazioniFormula 1

McLaren-Mercedes, condividono il pilota di riserva

Il team di Woking continuerà a condividere i piloti di riserva con i campioni del mondo anche in questa stagione. Wolff pensa a Nico Hulkenberg

McLaren e Mercedes hanno un accordo, per quanto riguarda l’utilizzo dei piloti di riserva durante la stagione di Formula 1

Nella passata stagione, McLaren ha preso parte al campionato senza un proprio pilota di riserva, dopo essersi accordata con Mercedes che le dava la possibilità di avere rinforzi in caso di necessità. L’accordo è in vigore anche quest’anno, e potrà essere usufruito per richiedere un pilota sostituto.

Mercedes tra i piloti di riserva, attualmente ha a disposizione Stoffel Vandoorne e Nyck de Vries, impegnati nel campionato di Formula E. Entrambi i piloti sono delle vecchie conoscenze della McLaren.

Vandoorne ha disputato due stagioni con la McLaren nel 2017 e 2018, ed è logicamente facile pensare che possa essere relativamente facile per il pilota belga farci un salto in caso di necessità.

De Vries si è formato come pilota nel vivaio della McLaren. Non ha mai guidato una monoposto di Formula 1 del team di Woking, ma a fine dicembre scorso ha guidato la Mercedes W11 in occasione dei test di Abu Dhabi.

“Per quanto ci riguarda, ci muoveremo allo stesso modo della passata stagione. Avremo un nuovo accordo con Toto, con Mercedes, per poter usare il loro pilota di riserva in caso di emergenza. Siamo felici per questo,” ha così dichiarato Andreas Seidl, team principal della McLaren.

TOTO WOLFF PENSA A NICO HULKENBERG

Mentre la McLaren ha rivelato i suoi piani per quanto riguarda i piloti di riserva, nei giorni scorsi la Mercedes ha avuto un colloquio con Nico Hulkenberg, che potrebbe diventare un possibile un super candidato nel caso in cui gli attuali non fossero disponibili.

Ricordiamo che Vandoorne e de Vries sono impegnati in Formula E, la cui stagione 2020/2021 è da poco partita. Alcune gare della categoria dedicata a monoposto elettriche, potrebbero coincidere con alcuni Gran Premi collocati nella prima parte del calendario di Formula 1 tra cui Spagna, Monaco e Azerbaijan, con il rischio che entrambi i piloti non riescano a dare la disponibilità in caso di necessità. Situazione che potrebbe non sbloccarsi più avanti nel corso dell’anno.

A quel punto, Mercedes spera di poter avere a disposizione Hulkenberg per quei weekend, con la possibilità di condividere il lavoro del pilota tedesco con un altro team cliente, ovvero Aston Martin.

Nella stagione 2020, Nico Hulkenberg ha preso parte a tre Gran Premi con la Racing Point, in sostituzione prima di Sergio Perez e poi di Lance Stroll, quando entrambi i piloti sono stati risultati positivi al Covid-19. In quelle occasioni, il tedesco si è rivelato in ottima forma e capace di adattarsi alle nuove situazioni in poco tempo, riuscendo a portare a casa dei buoni risultati.

“C’è una situazione che riguarda i nostri due piloti di riserva, Stoffel e Nyck, entrambi impegnati in Formula E. Alcune gare si sovrapporranno,” ha così dichiarato Toto Wolff a Motorsport.com.

“Penso che Nico conosce l’attuale generazione di macchine e gomme di Formula 1. Sarebbe fantastico poterlo avere come soluzione nella nostra line-up, e magari poterlo condividere con altri team. È una quantità nota e ben rispettata”.

“Sarebbe grandioso, ma ancora non abbiamo messo nero su bianco,” ha così aggiunto il team principal della Mercedes parlando di Nico Hulkenberg.

Tuttavia, Nico Hulkenberg sta trattando con Aston Martin, per capire il suo ruolo di riserva nel 2021. Come nel caso della Mercedes, non è stato ancora trovato nessun accordo.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.