2019Formula 1

McLaren: evitare piccoli errori per continuare a dare battaglia

La scuderia di Woking è pronta a dare filo da torcere ai team di metà classifica, per mantenere l’attuale prima posizione e raggiungere i suoi obiettivi

Topics

La McLaren è decisamente rinata rispetto alla stagione precedente e, nonostante il ritiro dello scorso Gran Premio e i miglioramenti da apportare, la scuderia di Woking sta collezionando una serie di buoni risultati.

Collezione che stimola il team a cercare di dare sempre il meglio, motivandosi a evitare anche i più piccoli errori per garantirsi la prima posizione nella serrata battaglia che li vede protagonisti nella parte centrale della classifica.

Una considerazione, questa, condivisa tanto dal nuovo Managing Director della scuderia, Andreas Seidl, quando dal debuttante Lando Norris, una delle pedine a disposizione del team per raggiungere gli obiettivi prefissati.

E in vista dell’imminente weekend francese, la tensione e la motivazione in casa McLaren non potrebbero essere più sentite.

Norris, in particolare, conosce bene il circuito di Paul Ricard, sul quale ha gareggiato come protagonista delle categorie più giovani del motorsport, ma questo weekend è determinato a dare il massimo per sferrare qualsiasi attacco.

Le scuderie nella parte centrale della classifica sono molto vicine e nelle ultime gare abbiamo avuto qualche bella battaglia. Sappiamo che la lotta in Francia sarà altrettanto dura, ma ho lavorato a fondo per essere preparato al meglio. Come squadra, dobbiamo continuare a dare tutto quello che abbiamo per ogni singola gara, perché anche i più piccoli errori possono costarci cari”.

Della stessa opinione si è detto anche Andreas Seidl, che ha sottolineato come l’elemento di maggiore importanza sia l’esecuzione della performance, per riuscire a mantenere l’attuale prima posizione nella metà della classifica.

La battaglia si sta dimostrando molto stretta e competitiva. Il Canada ci ha dimostrato come il limite tra un buon weekend e un cattivo weekend sia estremamente sottile.Come squadra, continuiamo a concentrarsi sulla performance della nostra gara, così come dobbiamo continuare a migliorare la nostra macchina”.

Naturalmente, la stagione è ancora tutta aperta e diverse sono le tappe e le sfide che la McLaren dovrà affrontare. Tuttavia, sembra proprio che il team abbia trovato il giusto equilibrio e sia pronto a dare il massimo in qualsiasi occasione.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti

Back to top button