DichiarazioniFormula 1

Mazepin deluso: “i miei sforzi per restare in F1 sono stati ignorati”

Dopo l’ufficialità della fine del suo contratto con la Haas, il pilota russo esprime tutto il suo rammarico su instagram, accusando anche qualcuno ai vertici

Mazepin non sarà più un pilota di Formula 1 ed esprime il suo rammarico. Ritiene che i suoi sforzi per restare nella categoria sono stati ignorati

Pian piano che la Russia viene esclusa da tutte le competizioni mondiali, sia sportive che artistiche, le polemiche aumentano, e stavolta riguardano il mondo della Formula 1. Nikita Mazepin non sarà più un pilota della Haas, venendo licenziato in tronco. Questa è una news che sta sconvolgendo le sorti della scuderia americana, in quanto senza Nikita se ne va anche il suo main sponsor Uralkali. Mazepin esprime parole di rammarico e accusa i vertici di aver ignorato i suoi sforzi per restare in F1.

La domanda rimane: è giusto escludere gli atleti per una guerra che neanche loro vogliono? La risposta più facile sarebbe no, tuttavia Mazepin è figlio di un oligarca russo e ciò potrebbe compromettere il suo destino all’interno del mondo sportivo. In una dichiarazione in risposta all’annuncio della Haas pubblicato sui suoi social media, Mazepin ha detto: “Cari fan e seguaci, sono molto deluso di sentire che il mio contratto di F1 è terminato. Pur comprendendo le difficoltà, la sentenza della FIA e la mia continua disponibilità ad accettare le condizioni proposte per continuare a correre sono state completamente ignorate.”

MAZEPIN RINGRAZIA I SUOI FAN PER IL SUPPORTO

Però Mazepin non condanna solo chi ha vanificato i suoi sforzi per restare in F1, ma ci tiene a ringraziare anche i suoi fans. “A coloro che hanno cercato di capire, il mio eterno grazie. Ho apprezzato molto il mio tempo in F1 e sinceramente spero che possiamo essere di nuovo tutti insieme in tempi migliori. Avrò altro da dire nei prossimi giorni”. Non sembra dunque essersi rasserenato ancora il giovane russo e la vicenda continuerà nei prossimi giorni, a poche ore dall’inizio del campionato 2022 di Formula 1.

 

Maria Sole Caporro

Sono Maria Sole, romana e romanista, laureata in lingue e letterature. Sono da sempre appassionata di motori da quando fin dalla tenera età non potevo andare al mare la domenica perché i miei genitori dovevano vedere il GP. Cresciuta a pane e formula 1 con contorno di letteratura, sono qui per coniugare la mia voglia ed esigenza di scrivere e la passione per le monoposto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.