DichiarazioniFormula 1

Max Verstappen: “La Mercedes sarà l’avversaria più temibile”

Il pilota olandese non ha dubbi: tra la Ferrari e la scuderia con sede a Brackley sceglie quest’ultima come avversaria per la lotta al titolo

Alla presentazione della nuova monoposto, Max Verstappen è stato chiamato a rispondere su alcuni temi importanti. La pressione che si ha ad essere campione del mondo in carica e la lotta a tre per la conquista del mondiale 2023 tra Red Bull, Ferrari e Mercedes. Quale sarà l’avversaria più temibile?

Non mi considero il favorito per questa stagione 2023. Bisogna continuare a lavorare sodo e migliorare, altrimenti gli altri ci passeranno davanti“. Il due volte campione del mondo in carica, dunque, è sicuro di ciò che bisogna fare: lavorare sodo e superarsi costantemente. Max Verstappen ne è convinto. La concorrenza sarà spietata. Ferrari e Mercedes, già indicata come l’avversaria più temibile, tenteranno con tutte le loro forze di strappare alla Red Bull il titolo di reginetta della Formula 1.

E’ ben consapevole di aver avuto una grande macchina nel 2022, ma è anche consapevole che le altre squadre abbiano lavorato molto per colmare quel divario mostruoso che si era venuto a formare tra la Red Bull e gli altri team nell’ultima parte della stagione. Max non si considera già arrivato, né il favorito per il titolo e riconosce che tutte le carte del gioco sono ancora da scoprire.

Verstappen prosegue e commenta sul cambiamento ai vertici di Ferrari e Mercedes. La prima a fine stagione 2022 ha sostituito il Team Principal Mattia Binotto con il francese Frédéric Vasseur (ex Alfa Romeo). La seconda, invece ha visto andare via James Vowles, braccio destro di Toto Wolff e capo delle strategie per ben tredici anni alla Mercedes. Quest’ultimo è stato nominato Team Principal della Williams. “Difficile da dire se sia una cosa positiva o negativa” – continua il campione del mondo – “andrà ad interrompere il lavoro già intrapreso? Non lo so, ma sicuramente ci sarà bisogno di un po’ di tempo per assestare le nuove gerarchie. Penso però anche che un’ottima performance si possa comunque ottenere già dall’inizio“.

Max ha già le idee chiare su chi possa essere l’avversaria da battere

Verstappen inoltre non si tira indietro e appunta la Mercedes come la vera avversaria per la lotta al titolo. Considera quest’ultima come quella veramente in grado, a differenza della Ferrari, di poter dare del filo da torcere alla Red Bull. “La Ferrari sarà forte, ma quanto? E’ difficile da dire. Mercedes, invece, sarà la nostra prima rivale. Verso la fine dell’anno scorso sembrava avessero capito i problemi, bisogna vedere ora se sono riusciti anche a risolverli”.

Sui suoi compagni di griglia, infine, il campione in carica vede ancora Lewis Hamilton come un pericoloso rivale: “Lewis è stato uno dei migliori piloti di tutti i tempi nella storia di questo sport, per cui è ovvio che se avrà una macchina competitiva, potrà lottare ancora per titolo“.
Sugli altri avversari la pensa allo stesso modo: “Questo che ho appena detto è anche il caso di George Russel, Charles Leclerc e Lando Norris: se venisse data loro una macchina competitiva in grado di vincere il titolo, lo potrebbero fare“.

Margherita Ascè

Margherita Ascè

Mi chiamo Margherita, ho 20 anni e studio Comunicazione, Innovazione e Multimedialità all’Università di Pavia. Sono da sempre una grande appassionata di sport con un debole per i motori. Sogno di diventare pit lane reporter della Formula 1 per raccontare e vivere in prima persona le emozioni che solo questo sport sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio