DichiarazioniFormula 1

Massa non aggiunge altro: “Vincerò la causa contro la FIA”

Il pilota brasiliano rompe il silenzio dopo aver citato in giudizio FOM e FIA per il celebre titolo perduto nel 2008

L’ex pilota Ferrari, Felipe Massa, è stanco di girarci intorno: è convinto di poter vincere la causa contro la FIA riguardo il titolo di Campione del Mondo nel 2008

È già un po’ di tempo che Felipe Massa sta cercando di lavorare circa la possibilità di poter aver riconosciuto il suo legittimo trionfo da campione del mondo nel 2008 con la Ferrari. Una storia che va avanti ormai da anni. La soluzione ci sarebbe: ottenere un risarcimento economico che possa mettere fine finalmente a quello scandalo avvenuto ben 16 anni fa. Quindi l’intenzione dell’ex pilota di citare in giudizio l’organo amministrativo era risaputa.  Neanche la FOM si è mai esposta in merito al cosiddetto crash-gate. Un punto cruciale che ha spinto Massa a ritornare a parlarne facendo causa alla FIA.

Al centro della controversia infatti è la mancanza di indagini su quello scandalo per il quale la FIA non si sarebbe preoccupata al tempo più di tanto. Un titolo legittimo che l’organo di governo della categoria prima non ha ritenuto opportuno consegnarli, facendolo perdere contro Hamilton, al tempo in McLaren. Un’ingiustizia, quella contro il brasiliano, che potrebbe essere risolta con ben 80 milioni di dollari di risarcimento danni.

Un torto che doveva culminare inevitabilmente in una mossa legale, a detta di Massa, soprattutto nei confronti di Bernie Ecclestone. L’ex pilota Ferrari afferma di essere stato vittima di una svista ingiusta durante quel famigerato Gran Premio di Singapore del 2008. Tutta la discussione legale riguarderebbe proprio questa presunta negligenza di cui la FIA si è resa capace.

Quali sono le conseguenze del crash-gate?

Massa si è convinto di meritare quel titolo e si fa forte con una dichiarazione, nella quale richiede alle autorità di riconoscere quella loro inazione. Basterà un risarcimento finanziario? Sicuramente parliamo di una battaglia legale che tutti hanno confermato negli anni. Un po’ come quel titolo strappato a Lewis Hamilton da Verstappen nel 2021.

Durante un evento di Formula E a San Paolo, Massa ha confermato quanto questa sia diventata una questione personale. Inoltre ha evidenziato anche le preoccupazioni nei confronti di un organo di governo che non riesce a stabilire degli standard etici per questo sport. Il team legale di Felipe Massa ha sottolineato la determinazione del pilota nel portare la questione fino alla sua conclusione. “Penso di aver detto tutto quello che dovevo dire a riguardo, è una cosa per cui combatteremo fino alla fine, non dipende più da me”, ha affermato il brasiliano.

Ora dipende dagli avvocati e il nostro è un gruppo di persone molto molto capace, professionisti che lavorano sempre su queste questioni e hanno tutte le carte in regola per vincere il caso“. Pare quindi che il pilota brasiliano si senta in diritto di lottare contro questa ingiustizia, di cui si sente vittima e di non aggiungere altro finché la verità non verrà a galla davvero e il caso non sarà chiuso.

Francesca Luna Barone

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio