DichiarazioniFormula 1Mercato Piloti F1

Marko: “Se Perez fosse partito bene sarebbe stato centrato da Hamilton”

L’austriaco sostiene che se il suo pilota fosse arrivato davanti nella curva 1 di Baku sarebbe stato colpito dalla Mercedes

Partire male talvolta può essere un vantaggio. E’ il caso di Perez che se alla seconda partenza di domenica fosse stato davanti magari sarebbe stato colpito da Hamilton con l’anteriore bloccata

Il weekend perfetto di Sergio Perez in Azerbiajan che è culminato con la vittoria, tuttavia è stato macchiato da un piccolissimo errore, fortunatamente per lui privo di conseguenze, anzi con effetti quasi benefici. Alla seconda partenza, infatti, il messicano non è scattato al meglio, facendosi superare da Lewis Hamilton, che poi però ha vanificato tutto finendo lungo in curva 1.

PER MARKO, GRAN FORTUNA LA BRUTTA PARTENZA DI PEREZ

In realtà Helmuth Marko ringrazia che Perez abbia fatto pattinare le gomme al via, perchè se fosse arrivato davanti in curva 1, probabilmente sarebbe stato centrato in pieno da Lewis Hamilton. “Grazie a Dio Checo ha fatto slittare le gomme al via. Se fosse partito meglio, Hamilton lo avrebbe portato fuori”, ha dichiarato Marko in un’intervista rilasciata ai tedeschi di Auto Motor und Sport.

PEREZ SI STA INTEGRANDO BENE

A prescindere dalla vittoria la sensazione è che dopo un inzio un po’ incerto, come era inevitabile che fosse, Perez abbia preso la direzione giusta. Sia a Monaco che a Baku il suo ritmo era a tratti migliore di quello di Max Verstappen ed in squadra si fa apprezzare per il suo modo di lavorare. “Era sempre davanti. Anche a Monaco è successo qualcosa di simile”.

“Una volta che ha avuto aria pulita, ha fatto giri al livello o addirittura più veloci di quelli di Verstappen. Ciò ha reso possibile il sorpasso (su Hamilton e Gasly, ndr). Inoltre, si è integrato molto bene nella squadra. È un grande uomo-squadra”, ha spiegato l’austriaco.

La domenica di Baku ha visto sul podio un pilota Red Bull, un Alpha Tauri e un Aston Martin guidata da un ex di entrambe le scuderie: Sebastian Vettel. Marko si è detto molto felice del podio del tedesco, che così come Perez, da qualche gara ha imboccato la strada giusta, che nel caso di Sebastian equivale alla strada della rinascita.

“Il Vettel di Baku è stato quello che conosciamo. Sono molto soddisfatto che sia tornato a questo livello in un periodo relativamente breve. È il pilota numero uno della squadra, probabilmente al padre di Stroll non piace, ha commentato Marko per chiudere.

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.