Interviste

Mara Sangiorgio a F1world: “Primi contatti tra Hulkenberg e la Haas”

La pit reporter più famosa ci racconta le sua impressioni su Austin e sul finale di stagione 2022

Mara Sangiorgio si prepara a partire per Austin mentre racconta ai microfoni di F1world importanti novità sulle ultime 4 gare.

F1world ha avuto il piacere di avere ancora una volta ospite Mara Sangiorgio, uno dei volti più noti nel panorama della Formula 1. In questa seconda parte della nostra intervista, ci siamo voluti soffermare sull’imminente tappa di Austin e sulla chiusura del mercato piloti.

Mara, c’è qualche novità in vista per Austin? Come lo stai vivendo questo finale?

“E’ vero mancano quattro gare alla fine del campionato, che ormai è già assegnato. Verstappen è ad una gara dal record di Schumacher e Vettel, Red Bull ha vinto 14 gare…è stata una stagione comunque importante. La gente potrebbe chiedersi che senso ha seguire le ultime gare ma per me ogni gara è importante, soprattutto per i team che ci lavorano a cui spesso non diamo risalto. Si gettano le basi per il 2023 con le macchine attuali, il regolamento sarà praticamente identico il prossimo anno nonostante tutto. Cambierà leggermente l’effetto suolo che non sarà così forzato come quest’anno; per cui le ultime 4 gare sono banchi di prova, anche solo per fare quei test che solo una macchina che gira in pista può fare. Io sono molto curiosa delle prove libere di Austin perché ci saranno tanti piloti diversi.”

“Schwartzman con Ferrari, Palou con la McLaren (vincitore Indicar), Giovinazzi con Haas , con Sargeant con Williams (papabile pilota l’anno prossimo?) e con l’Alfa Romeo Theo Pourchaire. Ci sono giovani che gireranno ad Austin e ci sono gli ultimi tasselli da mettere a posto nel mercato piloti. La fiducia in Mick c’è ma il proprietario della Haas ha fatto notare che Mick ha fatto tanti, troppi errori, che al team sono costati veramente troppo. Il telaio ancora rotto a Suzuka nelle prove libere è un altro grave punto in meno sulla presenza di Mick nel 2023. Le voci di Hulkenberg vicino a Haas non sono solo rumors. Ci sono contatti certi tra lui e il team americano.”

“Ad Austin continueremo a parlare dello sforamento di budget cap ma ci saranno altri temi importanti da trattare. Ipoteticamente Ferrari dovrà valutare anche un cambio motore per Leclerc, vedremo, per ora sono voci. Forse lo cambierà in Messico.”

Hai parlato di Hulkenberg vicino ad Haas…ma Giovinazzi?

Secondo me no. Mi dispiace per Antonio. Manca un pilota italiano in F1. Lui le qualità per stare in F1 le ha, le ha già dimostrate. Ci sono ancora 2 posti liberi: in Williams e in Haas…anche li, vedremo”.

Mara, per chiudere dopo questi argomenti impegnativi, ci racconti del tuo curioso aneddoto con Toto Wolff?

“Eravamo a Monza e siccome stavamo cercando di capire se finire sotto regime di SC fosse stato corretto (dopo l’anno scorso), gli avevo detto che se avesse voluto dirci qualcosa avrebbe potuto tranquillamente parlare in inglese per la terminologia e per farsi capire meglio ed ha fatto presente ridendo che sapeva parlare perfettamente in italiano, ma ci abbiamo scherzato su entrambi. Quella scenetta dimostra come è centrato e sveglio davanti alle telecamere, perché non gli sfugge nulla e sa come porsi sempre. Dopo 10 anni di esperienza come reporter in F1 questi sono i risvolti. Hai una certa confidenza che può anche portarti a fare queste battute. Siamo in un ambiente ingessato dove si fa fatica ad avere una scena di naturalezza.”

Trovi l’intervista completa sul nostro canale YouTube ufficiale!

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio