Formula 1Test Abu Dhabi

Line-up totalmente giapponese per AlphaTauri nei test di Abu Dhabi

Dopo aver annunciato Yuki Tsunoda il team AlphaTauri ha annunciato anche Marino Sato per completare la line-up per i test di Abu Dhabi

Il pilota giapponese di Formula 2 Marino Sato farà il suo debutto con una F1 in occasione dei test post-stagionali ad Abu Dhabi con l’AlphaTauri.

Mentre sono in corso dibattiti sulla partecipazione ai test di Abu Dhabi di Fernando Alonso con Renault, l’AlphaTauri ha delineato la sua line-up tutta giapponese annunciando Marino Sato dopo Yuki Tsunoda.

Il pilota 21enne giapponese ha concluso la sua prima stagione in Formula 2 con il team Trident, questo dopo essersi distinto nell’Euroformula Open Championship vincendone il titolo nel 2019. Nella stagione 2020 di Formula 2 ha ottenuto solamente un punto, terminando in ottava posizione nella sprint race al Mugello.

IL PILOTA

Nonostante i risultati non eccellenti nella serie propedeutica, avrà la possibilità di guidare una Formula 1 e lo stesso si è espresso ammettendo: Sono felicissimo di aver avuto quest’opportunità con AlphaTauri. Cercheremo di fare il maggior numero di giri possibile, così da abituarmi velocemente alla macchina e trarne il massimo vantaggio per qualunque cosa accadrà in futuro. Ovviamente, guidare una F1 è il sogno di ogni pilota, di sicuro mi divertirò molto ad Abu Dhabi!”.

IL TEAM

Il team principal del team, Franz Tost a sua volta ha ammesso: Siamo lieti di avere Marino Sato con noi per i test, perché quest’anno in F2 ha svolto un ottimo lavoro e quindi merita questo assaggio di Formula 1. Siamo convinti che possa fare un buon lavoro, in quanto è un pilota esperto. Il programma del test è semplice: fargli fare il maggior numero di giri possibile, così da fargli trovare un buon feeling con la vettura”.

“Questo test sarà molto utile, sia per noi che per Marino: faremo del nostro meglio per aiutarlo a capire come opera una squadra di F1 in tutte le sue sfaccettature. Inoltre, dal punto di vista tecnico, imparerà sicuramente qualcosa da cui potrà trarre vantaggio il prossimo anno, quando proseguirà nel campionato di Formula 2. Penso che questa sia un’ottima preparazione per il futuro ed è un piacere poter far parte della sua crescita verso quella che speriamo possa essere una carriera di grande successo”.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.