Formula 1Test Abu Dhabi

Tsunoda prenderà parte ai test di Abu Dhabi con l’AlphaTauri

Grande occasione per il giapponese, membro del Red Bull Junior Team e del programma giovani della Honda, sempre più vicino all’approdo nella scuderia di Faenza

Il giovane dovrebbe essere annunciato a breve come pilota per il 2021, insieme all’attuale titolare Pierre Gasly

Yuki Tsunoda prenderà parte ai test di Abu Dhabi al volante di una monoposto AlphaTauri. L’annuncio da parte del team di Faenza è arrivato dopo che il giapponese ha concluso la sua stagione da rookie in F2 con una vittoria nella gara 1 del Bahrain e un secondo posto in gara 2. Inoltre, il giapponese si è qualificato ufficialmente per la sua superlicenza FIA finendo al terzo posto nel campionato 2020 e ha anche vinto il premio Antonie Hubert come miglior rookie.

Tsunoda nei test tornerà al volante di una monoposto di Formula 1 dopo aver provato una Toro Rosso 2018 a Imola nella settimana dopo il GP dell’Emilia Romagna, impressionando la squadra in una giornata iniziata in condizioni difficili con la pista bagnata. “Yuki ha dimostrato ai test di Imola di imparare velocemente, di familiarizzare facilmente con la macchina ed è stato in grado di migliorare costantemente a ogni giro, ha detto il team principal Franz Tost.

“Quindi abbiamo deciso di farlo correre con noi al test per giovani piloti il ​​mercoledì dopo la gara conclusiva. Sono convinto che farà un bel passo avanti avendo a disposizione una giornata intera in macchina, e questa volta guiderà l’AT01, quindi il suo feedback sarà ancora più prezioso per i nostri ingegneri. È bello vedere – conclude Tost – che il programma piloti Red Bull può preparare così bene i giovani piloti, e non ho dubbi che dimostrerà ancora una volta il suo talento.

LE DICHIARAZIONI DI TSUNODA SUI TEST

“Non vedo l’ora di provare con la Scuderia AlphaTauri”, ha detto Tsunoda. Mi sono divertito a guidare una delle vetture 2018 del team a Imola qualche settimana fa e non vedo l’ora di provare la vettura attuale. Apprezzo molto il modo in cui tutti alla Scuderia AlphaTauri mi hanno aiutato a prepararmi per questa sessione, e voglio anche ringraziare la Red Bull e il dottor Marko per avermi dato questa opportunità. Durante la sessione, il mio obiettivo sarà seguire le istruzioni del team e fornire il mio feedback agli ingegneri. Sarà anche un’opportunità per me di imparare il più possibile e aiutare il mio sviluppo personale“.

Amedeo Barbagallo

Catania, 2001. Studio Filosofia e curo un Blog. Collaboro con F1world. Sono l'autore del libro "I ragazzi che salvarono il mondo", Santelli Editore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.