DichiarazioniFormula 1

Leclerc: “Sono fiducioso del lavoro che stiamo facendo”

Il monegasco aspetta con fiducia il 2022 sicuro della bontà del lavoro che stanno svolgendo a Maranello

Gli ultimi due anni hanno privato il giovane talento della possibilità di lottare per le prime posizioni, ma nel box rosso c’è fiducia in vista del 2022

Le ultime due stagioni hanno costretto Charles Leclerc ad allontanarsi dalle posizioni di alta classifica a causa di una Ferrari meno competitiva. Un calo di prestazioni quasi improvviso dopo le nove pole position e le tre vittorie del 2019, ma dovuto in gran parte all’accordo segreto stipulato tra la FIA e la Scuderia sulla questione motore.

Anche per questo dopo un 2020 disastroso e un 2021 in crescita, il 2022 deve essere l’anno della svolta. La stagione attuale ha evidenziato uno discreto miglioramento della Rossa. Il fatto che sia in lotta serrata con la McLaren per il terzo posto nei costruttori certamente non può esaltare, ma va elogiato il lavoro svolto a Maranello considerata la scarsa libertà d’azione sulle vetture che hanno avuto i tecnici.

Charles Leclerc si fida dei ‘suoi’ ed è fiducioso che con loro sarà in grado di tornare a competere per posizioni migliori. “Non ho paura del 2022. Come squadra lavoriamo davvero bene”, ha spiegato a RTBF Sport. “Dobbiamo essere fiduciosi sul lavoro che stiamo facendo e io lo sono”.

CAMBIO REGOLAMENTARE: TRA INSIDIE E POSSIBILITA’

Il prossimo campionato sarà quello del ritorno dell’effetto suolo. Le macchine saranno completamente diverse, mentre i team dovranno fare i conti con il budget cap. Sarebbe sciocco pensare che vivremo una griglia iper-compatta, con svariati team vicini tra loro in grado di giocarsi le vittorie. Come ogni volta ci sarà sempre chi saprà interpretare meglio di altri il nuovo regolamento distaccando gli altri. Esattamente come fece la Mercedes ad inizio 2014.

Per questo motivo sarà fondamentale per il Cavallino iniziare col piede giusto. “È una grande opportunità non solo per noi ma per tutti sulla griglia e spero che daremo il via a questa nuova era nel miglior modo possibile. Avremo quelle auto per più anni, quindi dobbiamo iniziare bene, ma sì, mi fido della squadra!”, conclude Leclerc.

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.