Formula 1

Leclerc preferirebbe Vettel, ma si adatterebbe a chiunque

Il pilota monegasco della Ferrari, esprime la sua volontà di rimanere con Sebastian Vettel in squadra, ma non mette paletti al team

La futura line-up della Scuderia Ferrari è incerta, ma Charles Leclerc sarà il cardine del team fino al 2024, ma il suo compagno di squadra è un’incognita, anche se ammette di essere felice se la sua esperienza con Sebastian Vettel proseguisse.

Charles Leclerc, sa quale sarà la sua squadra per gli anni a venire, ma non è chiaro chi sarà il suo partner, dato che Sebastian Vettel è al termine del suo contratto quest’anno e sebbene la decisione spetti alla Ferrari, Charles approva il rinnovo del tedesco, anche se sottolinea che in realtà si adatterà bene ad avere qualsiasi pilota come partner:

Sono molto contento di Seb , nonostante alcuni problemi che potremmo aver avuto in pista come in Brasile, c’è sempre stato un buon rapporto, anche se dall’esterno non è stato visto in questo modo, ma è sempre andato bene per noi. Sarei felice con lui, ma rispetto la decisione che la Ferrari prende e il mio lavoro è adattarmi a chiunque sia con me, darei il benvenuto a chiunque e sarei altrettanto felice se Vettel rimanesse”.

Ralf Schumacher ritiene che, date le circostanze della crisi del coronavirus, la Ferrari non possa offrire a Vettel nient’altro che un contratto di un anno con il rovescio della medaglia e crede che dipenderà da lui pensare se vuole rimanere nella squadra o aprire un nuovo capitolo.

“Penso che una simile offerta sia possibile, soprattutto in questo momento. La domanda è se vuole lottare per il titolo o costruire qualcosa di nuovo. La McLaren è sulla buona strada, quindi sarebbe possibile, ma sono anche abbastanza lontani. Hanno un cambiamento di motore imminente, quindi è difficile. Se rimane in Ferrari per un anno, sarà in buone mani, ma dovrà sentirsi supportato dal team”, afferma Ralf Schumacher.

D’altra parte, molti piloti si stanno abbassando la retribuzione a seguito della crisi del coronavirus. Sebbene alla Ferrari non sia stato effettuato alcun downgrade, Leclerc ritiene che sia quello che dovrebbe essere fatto ora e che è tempo di adattarsi alle circostanze, indipendentemente dal tipo di posizione che hai: “Per me farlo è normale, in una situazione del genere devi adattarti e penso di sì, è normale”.

Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button