Formula 1Test Barcellona

Leclerc: “Le vetture sono più pesanti”

Dopo aver girato in mattinata sulla pista di Barcellona, il pilota monegasco ha raccontato le sue prime impressioni sulla F1-75

Al termine della prima giornata di test, Leclerc ha sottolineato quanto le nuove vetture siano più pesanti e delicate

Questa mattina, il semaforo verde della pit lane ha dato il via ai test prestagionali a Barcellona. I piloti sono scesi in pista per studiare e prendere confidenza con la nuova vettura. La Scuderia Ferrari ha dato la possibilità ai suoi piloti di guidare la F1-75 durante lo shakedown a Fiorano, ma si trattava di pochi giri. Solo oggi, il pilota monegasco e quello spagnolo hanno potuto dedicare più tempo alla guida e capire le differenze rispetto alle monoposto della ormai “vecchia generazione”.

A tal proposito, al termine della giornata, Leclerc ha spiegato ai colleghi quali sono state le sue prime impressioni, sottolienando quanto le nuove vetture siano più pesanti. Questo significa che sono anche più spinose da maneggiare perchè è più difficile correggere e recuperare la traiettoria. “Le nuove macchine di Formula 1 sono molto più pesanti rispetto e questo implica una guida più precisa e delicata. Quando di perde il controllo è più difficile recuperalo proprio perchè pesano di più” – ha detto – “Poi il peso incide anche sulla frenata. Bisogna cercare nuovi punti di riferimento, ma credo che una voltaÈ accumulati chilometri, questo non sarà più un problema”.

ANCORA DUE INCOGNITE DA CAPIRE

Sarà inoltre fondamentale analizzare gli effetti del minor carico aerodinamico e delle nuove mescole. Il pilota monegasco ha però spiegato che, grazie all’uso del simulatore, saprà cosa aspettarsi. Tuttavia, restano ancora due ingognite che Leclerc vuole scoprire e capire. La prima è capire se sia effettivamente più semplice seguire le vetture davanti . Durante i test i piloti cercheranno di ricreare situazioni simili per poter sperimentare, ma fino al primo GP sarà impossibile avere le idee chiare. La seconda è capire dove si colloca la Ferrari rispetto ai rivali.

La sessione del mattino si è conclusa con il primo tempo siglato da Charles Leclerc. Tuttavia, in questa fase, i croni sono ancora relativi. E’ troppo presto per capire a che punto si trovi la Ferrari. Nonostante le buone sensazioni dei piloti, il team di Maranello e i Tifosi dovranno aspettare le prime gare e le prime classifiche per capire se il lavoro fatto l’anno scorso darà i suoi frutti.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.