DichiarazioniFormula 1

Le aspettative McLaren per il 2022

In un anno rivoluzionario per la F1 possiamo aspettarci di tutto

Brown mette in guardia dall’aumentare le aspettative McLaren a “livello irrealistico”

Il 2020 di McLaren si è chiuso con un pochino di amaro in bocca per aver perso quella terza posizione nel campionato costruttori che si erano guadagnati l’anno precedente. Il campionato terminato da pochi mesi, infatti, ha visto McLaren e Ferrari invertire le proprie posizioni nella classifica finale rispetto al 2020. Non sono bastati il primo e secondo posto ottenuti da Daniel Ricciardo e Lando Norris nel Gran Premio d’Italia per fare la differenza.

Il capo della McLaren ZaK Brown ha espresso soddisfazione per la vittoria conquistata, ma ha anche messo in guardia contro aspettative non realistiche per il 2022. È fantastico aver vinto la nostra prima gara [nel 2021], ha detto Brown alla pubblicazione Gulf Business. “Ma dobbiamo stare attenti a non aumentare le aspettative a un livello irrealistico”.

Il ritmo delle monoposto McLaren è ancora molto distante rispetto a Red Bull e Mercedes, quindi la strada da percorrere prima di tornare ad essere realmente competitivi è ancora molto lunga. “Non voglio dire che il nostro obiettivo nel 2022 sia vincerne due, il nostro obiettivo è continuare ad avvicinarci alle prime posizioni, ha insistito. “Certo, daremo tutto quello possiamo. Ma abbiamo ancora un paio d’anni di recupero tecnico che non possiamo accelerare ulteriormente o più velocemente di quanto stiamo già facendo […] Abbiamo ancora un’infrastruttura tecnica su cui stiamo recuperando il ritardo, in particolare la nostra galleria del vento. Non entrerò [quest’anno] pensando che potremo contenderci il campionato.

I partner McLaren per il 2022

Quest’anno, inoltre, con l’introduzione del nuovo regolamento, tutte le scuderie hanno dovuto rivedere in modo importate il progetto delle proprie monoposto e potrebbero cambiare molte cose. Nonostante questa rivoluzione abbia richiesto una spesa extra, Brown si dice soddisfatto anche dell’attuale salute finanziaria del team. McLaren può contare su diversi sponsor importanti quali Richard Mille, Dell Technologies e Coca-Cola, ma manca ancora uno sponsor principale per la stagione 2022.

“Siamo in anticipo sul nostro piano aziendale per quanto riguarda il punto in cui vogliamo essere con il nostro portafoglio di partner aziendali per vendere elegantemente l’auto”, ha affermato Brown rispetto alle aspettative McLaren. Non voglio trasformare [la livrea dell’auto] in una macchia di loghi . […] Alla fine abbiamo un grande partner sul lato e sull’ala posteriore”, ha sottolineato. “Quindi non stiamo attivamente perseguendo la ricerca di uno sponsor nel nostro piano aziendale. Questa è una decisione consapevole e deliberata che ho preso quando abbiamo iniziato.”

“Preferirei non avere tutte le mie uova nello stesso paniere”, ha spiegato. “I nostri partner contribuiscono molto alla crescita della nostra attività e del nostro marchio. Non siamo contrari ad avere un partner principale, ma dal modo in cui abbiamo costruito la nostra proposta commerciale non ne abbiamo bisogno.”

Laura Bonacina

Precisamente e irrimediabilmente disordinata, ma assolutamente orientata nel mio marasma. Decisamente drogata di marketing, ma anche con i motori non scherzo. Ferrarista dalla nascita con un cuore nero azzurro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.