DichiarazioniFormula 1

Lance Stroll elogia il papà Lawrence per il progetto Aston Martin

Parole di un pilota che ha fame di vittoria quelle di Lance Stroll nel confronti del papà Lawrence per ciò che ha costruito con Aston Martin

Il pilota dell’Aston Martin Lance Stroll, ritiene che il lavoro che suo padre Lawrence ha svolto per il team dal 2018 ad oggi sia davvero “incredibile”

Nel 2018 infatti, Lawrence Stroll ha acquisito il team Force India dall’amministrazione controllata diventandone poi proprietario e modificandone il nome in Racing Point, da allora il figlio Lance ha avuto un sedile all’interno del team anche per il 2021 con il rebranding Aston Martin al fianco del quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel.

LO STUPORE DI UN FIGLIO… DI PAPÀ

Lance che sta per iniziare il suo terzo anno all’interno del team di proprietà del papà, è rimasto colpito da ciò che ha visto fare, ammettendo a motorsport-magazin: “Non so cosa vedano le persone, ma quello che ho visto io stesso negli ultimi due anni è incredibile. Quello che ha fatto, come ha messo insieme questo progetto con l’Aston Martin, come ha trasformato questa squadra in questi due anni, è così incredibile”.

Lo stupore non termina qui, infatti prosegue: “È completamente diverso. Molte persone sono le stesse, ma negli ultimi anni abbiamo avuto anche grandi aggiunte, il che è di grande aiuto. Quando sono arrivato qui nel 2019, c’era una squadra che stava lottando finanziariamente. Le persone non avevano risorse per costruire l’auto perfetta che avrebbero potuto avere con il loro talento. Con il lavoro svolto mio padre, ha dato gli strumenti a queste persone incredibilmente talentuose in fabbrica che sono andate ben oltre per così tanto tempo. Ora penso che possiamo andare avanti e con tempi seri ed entusiasmanti”.

LA SCALATA

Nel 2020 la Racing Point ha avuto la terza vettura più veloce dopo Mercedes e Red Bull, ma a causa di una penalità inflittagli dalla FIA per aver copiato le prese d’aria dei freni delle Frecce d’Argento ha concluso in quarta posizione. Con il cambio di regolamenti per il 2022, si prevede che il team resta in quelle posizioni prima di colmare il gap con i top team, tuttavia, Lance ha proseguito negli elogi verso il papà Lawrence:

“Ha avuto una visione incredibile sin dal primo giorno. Ha fatto un ottimo lavoro mettendo insieme una grande squadra in fabbrica e l’anno scorso abbiamo fatto così tanti progressi. Si spera che quest’anno saranno anche maggiori. Il potenziale c’è davvero per lottare in cima. Si spera anche per quest’anno. Sfidare la Red Bull e la Mercedes sarà probabilmente difficile perché sono molto forti, ma sulla Red Bull… Mentre con gli altri team speriamo di poter aumentare il gap creatosi lo scorso anno“.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.