DichiarazioniFormula 1

L’AlphaTauri migliora più velocemente di Ferrari e Renault

Pierre Gasly, pilota dell’AlphaTauri, ha parlato delle prestazioni del suo team ed è convinto che siano vicini a Renault e Ferrari

Pierre Gasly ha affermato che l’AlphaTauri sta facendo progressi maggiori rispetto ai suoi rivali di metà classifica Ferrari e Renault.

Dopo essersi iscritta al campionato di Formula 1 2020 con una nuova denominazione, l’AlphaTauri gode di un rapporto più “stretto” con la Red Bull, anche grazie all’utilizzo delle tecnologie avanzate del team madre.

Al momento il team di Pierre Gasly è settimo nel mondiale costruttori, con il pilota francese che ha conquistato 14 dei 16 punti totali del team, migliorando weekend dopo weekend più velocemente dei suoi attuali rivali Ferrari e Renault, che occupano la quinta e la sesta posizione rispettivamente.

 L’OPINIONE DI PIERRE

Il pilota francese, ha affermato a motorsport-total.com, che: “Il nostro tasso di sviluppo è al livello di Ferrari e Renault. Si può notare che stiamo migliorando più velocemente, anche se siamo partiti un po’ in ritardo [rispetto ai rivali, ndr.]”.

Proseguendo, parla anche del loro fornitore di power unit, Honda, dichiarando che: “Honda ha vinto di nuovo e questo dimostra che sebbene ci sia ancora un gap, abbiamo fatto progressi negli ultimi anni”. 

IL PARAGONE

Nella sua intervista il pilota capitanato da Franz Tost, ha parlato anche del vantaggio di Mercedes, ma anche dei suoi rivali, dicendo: “Sappiamo che la Mercedes ha avuto un grande vantaggio dal 2014, all’inizio delle ibrida. Ci vuole semplicemente tempo perché tutti gli altri si mettano al passo. Ciò è dovuto anche al fatto che la Mercedes non si ferma, e quello che ha fatto in termini di prestazioni è piuttosto impressionante”.

Infine, ha parlato dei rivali di metà classifica Renault e McLaren, dicendo: “Se riusciamo a trovare un po’ più di potenza potremo essere alla pari con Renault e McLaren. Al momento sono proprio davanti a noi, ma questo ci darebbe una reale possibilità di conquistare punti in maniera ancora più regolare”.

 

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.