DichiarazioniFormula 1

La musica sarà la protagonista del post Formula 1 di Hamilton

La musica è parte integrante della vita del sette volte campione del mondo sin dalla tenera età e non nasconde che possa diventarlo a tempo pieno quando si ritirerà dal Circus

Lewis Hamilton afferma che la musica sarà la protagonista del suo futuro dopo che lascerà la Formula 1

Lewis Hamilton dichiara che diventerà un cantautore quando si ritirerà dalla Formula 1, facendo così occupare alla musica gran parte del suo tempo, come accade adesso con il Circus. Compongo musica da molto tempo. Le persone possono essere sorprese, ma lotto con l’ansia e la musica mi ha aiutato. Pubblicare le mie canzoni o diventare una pop star non è mai stato il mio obiettivo. Da quando avevo 12/13 anni mi sono appassionato alla  musica. In quegli anni infatti rimanevo solo nella mia stanza a suonare e a cercare di inserire i testi” dichiara il pilota britannico in un’intervista a Sky F1.

Il sette volte campione del mondo ripensando a quei tempi, dichiara: “Ho quasi sempre pensato che fossero pezzi stupidi, che non avrebbero funzionato, ma non mi sono mai arreso. Lo faccio ancora perché è abbastanza terapeutico. Facendo ascoltare i miei brani ai miei amici, mi dicono tutti che dovrei mostrare il mio talento musicale. Sicuramente in futuro lo farò”.

Poco più di un mese fa, Hamilton ha inserito un annuncio in cerca di musicisti e sotto il nome XNDA ha collaborato alla canzone Pipe di Christina Aguilera. Successivamente circolò la voce che la pubblicazione del suo primo album poteva essere molto vicino. Il sette volte campione del mondo afferma che c’è altro nella vita oltre alla Formula 1. Il britannico ha sperimentato diverse attività, alcune lo hanno affascinato ma altre le farebbe a tempo pieno se non fosse impegnato con il Circus.

LA FORMULA 1 E’ UNA FORMA D’ARTE

La Formula 1 è una forma d’arte. So che molte persone non la pensano allo stesso modo ma penso che sia così. Un pittore è sempre alla ricerca di ispirazione e si perfeziona. Facciamo lo stesso noi piloti ogni volta che diamo le spalle al circuito. Siamo creativi quando scegliamo l’assetto, capendo cosa possiamo fare, ridisegnando il volante, i pedali, il sedile o cercando miglioramenti nell’aerodinamica. C’è una grande componente creativa in tutto quello che facciamo” afferma Hamilton.

“Quando lasciai la McLaren per andare in Mercedes, il 90% delle persone era in disaccordo. Io invece sentivo che era il momento giusto per mostrare le mie capacità, la mia creatività, per crescere e per migliorare un team che non era al top. Avevo il potenziale per farcela e se non avessi scelto questo team, non avrei potuto fare tutto ciò che ho fatto negli anni con loro, soprattutto fuori dalla pista” afferma il pilota britannico.

Per alcuni, queste dichiarazioni di Hamilton sono un velato annuncio del ritiro dal Circus dopo questa stagione, come a voler dire: “Ho battuto i record di Michael Schumacher e vado via dal mondo della Formula 1”. Il sette volte campione del mondo però ha lasciato intendere che forse questo non sarà il suo ultimo anno nella classe regina del Motorsport.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.