Formula 1

La McLaren vuole raggiungere il budget cup

Il team di Woking vuole raggiungere la soglia designata dalla Formula 1 per il budget cup, questo perchè al momento la sua spesa è minore

La McLaren vuole raggiungere il budget cup che la Formula 1 implementerà nel 2021, ma al momento, il team di Woking è al di sotto di quell’intervallo di 175 milioni di dollari – circa 157 milioni di euro – ma vogliono fare un passo avanti per lottare con Mercedes, Ferrari e Red Bull.

Il CEO della McLaren, Andreas Seidl, è stato incaricato di mostrare questo nuovo obiettivo, forse per dare un tocco di attenzione agli azionisti e che c’è una manica ampia in termini di budget. L’obiettivo è di combattere ancora con i grandi team, e per questo è necessario investire.

Lo stesso Seidl ha commentato ciò: “L’obiettivo per noi è chiaramente quello di raggiungere il budget cup. Vi è un chiaro impegno che raggiungeremo quel limite, perché ovviamente è l’unica opportunità per combattere di nuovo contro i grandi team. Per farlo bisogna essere alla pari in termini di budget“.

La quarta posizione raggiunta nel 2019 nel Campionato costruttori sarà di grande aiuto. Tuttavia, il tedesco sa che i tre team principali partiranno con vantaggio nel 2021, poiché in questa stagione potranno svolgere due programmi contemporaneamente: “Bisogna essere realista su ciò che può essere raggiunto. Anche se qualcuno ci ha dato 100 milioni in più per il prossimo anno, devi prima essere in grado di digerirlo e stabilire una struttura che possa davvero produrre di più in questo breve periodo di tempo”.

Per terminare, dichiara: “Alla fine, c’è una limitazione sul lato del CFD e sul lato della galleria del vento, quindi non c’è molto che puoi fare. L’aerodinamica sarà anche il principale fattore di differenziazione delle prestazioni in futuro. Avranno un vantaggio iniziale, semplicemente per la loro posizione attuale: perché fanno un lavoro migliore, hanno metodologie migliori, hanno processi migliori e così via”.

Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button