DichiarazioniFormula 1Gran Premio Spagna

La Formula 1 potrebbe approdare a Madrid

Madrid ha dato il via ai lavori per la realizzazione di un autodromo a pochi chilometri dalla Capitale

Il sindaco Angel Sanchez sogna un circuito in grado di ospitare sia il Circus che la MotoGP 

Formula 1 nuovamente a Madrid? La capitale spagnola ha dato il via ai lavori per la realizzazione di un nuovo autodromo a Morata de Tajuna, un piccolo comune che dista pochi chilometri da essa. Il progetto sembra molto ambizioso, e ha l’obiettivo dichiarato di entrare nei calendari di Formula 1 e MotoGP“Vogliamo un autodromo in funzione 280 giorni all’anno, così da organizzare non soltanto le gare, ma anche concerti durante la stagione estiva. Non penso che ci saranno difficoltà a ottenere le autorizzazioni, perché sarà costruito in un ambiente degradato e in un terreno improduttivo”, ha dichiarato il sindaco Angel Sanchez.

Il progetto, che ha un costo complessivo vicino ai 12 milioni di euro, sta quindi per partire. Si stima che per poter vedere il circuito di Morata all’interno dei calendari bisognerà attendere dai quattro ai cinque anni, spingendo così Liberty Media verso una rotazione con il circuito di Barcellona. Va ricordato che la Formula 1 manca a Madrid ormai dal 1981, quando sul circuito di Jarama Gilles Villeneuve vinse una storica gara al volante della 126 CK progettata da Mauro Forghieri.

La FORMULA 1 A MADRID

“E’ un‘idea di cui siamo molto entusiasti. La Spagna è un paese leader in termini di infrastrutture per il Motorsport e la possibilità di un circuito come questo in una città leggendaria come Madrid metterà ancor più in risalto il nostro marchio. Ci metteremo a totale disposizione degli organizzatori e speriamo di poterlo ammirare in un futuro non troppo lontano”, ha dichiarato Manuel Avino, presidente della Royal Spanish Motorsport Federation. Il circuito sarà lungo 4,5 chilometri e avrà un rettilineo di 650 metri. Sarà composto da 6 curve a destra e 7 a sinistra.

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.