Formula 1

La Formula 1 è alla ricerca di direttori di gara

Il presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem ha rivelato che in occasione della stagione 2023 di F1 i direttori di gara potrebbero cambiare

Per il secondo anno consecutivo la stagione di F1 potrebbe iniziare con due nuovi direttori di gara, dopo che il presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem ha ammesso che i due selezionati per il ruolo nel 2022 potrebbero non essere riconfermati

A seguito dell’uscita di scena forzata di Michael Masi, la FIA aveva selezionato Niels Wittich ed Eduardo Freitas per alternarsi come direttori di gara, optando per un sistema di rotazione nella direzione gara della F1. Tuttavia, il loro operato non ha convinto i piani alti e non solo, e le loro posizioni sembrerebbero a rischio.

L’ADDIO DELL’EX

Sia Niels Wittich e sia Eduardo Freitas sono stati selezionati e scelti dopo l’addio forzato di Michael Masi, a seguito di una decisione controversa che ha deciso di fatti l’assegnazione del titolo iridato 2021 in occasione del GP di Abu Dhabi. Con l’ex direttore che aveva dato l’ordine in occasione dell’ultimo giro dell’ultima gara dell’anno, di sdoppiarsi solo a cinque delle vetture doppiate, facendo si che alla ripartenza Max Verstappen con strada libera riuscisse a superare Lewis Hamilton, leader in quel momento con l’ausilio di gomme fresche.

Al termine di questa gara e a seguito dell’assegnazione del titolo all’olandese che ha così potuto festeggiare il primo dei suoi due titoli iridati, la Mercedes e Lewis Hamilton erano a dir poco furiosi (e lo sono tutt’ora, ndr.) perché ciò che è avvenuto non era mai successo, seppur il regolamento sportivo permettesse al direttore di gara di fare ciò.

IL CAMBIAMENTO

Per rimediare a tutto ciò, la Federazione per la stagione 2022 non solo ha nominato due nuovi direttori di gara ma, ha anche modificato il regolamento specificando come è obbligatorio che tutti i piloti doppiati si debbano sdoppiare prima di poter far riprendere il normale svolgimento della gara. Tuttavia, a seguito del GP del Giappone, in cui una gru è stata fatta uscire in pista creando una situazione pericolosa per i piloti e nel dettaglio per Pierre Gasly che si è visto molto vicino ad essa, si è conclusa la stagione solo con Niels Wittich.

Ma dopo una decisione opinabile nel GP degli Stati Uniti, anche la posizione di quest’ultimo è messa in dubbi. Difatti, alcune indiscrezioni hanno rivelato che sia stato proprio lui ad aver erroneamente informato la Haas che avrebbero potuto protestare contro l’Alpine anche se il limite dei 30 minuti fosse passato. Portando così alla penalità nei confronti di Fernando Alonso di 30 secondi, penalità tuttavia contestata dall’Alpine che ha vinto il ricorso.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio