DichiarazioniFormula 1

La FIA proibisce una strategia Red Bull dopo Baku

La Federazione vieta al team di Milton Keynes di attuare una tattica per quanto riguarda gli pneumatici, usata per la prima volta in Spagna, dopo Baku

Dopo le lamentele di Hamilton, la FIA proibisce una strategia Red Bull per quanto riguarda le coperte degli pneumatici

In Spagna il team di Milton Keynes ha attuato una tattica che non è andata giù al sette volte campione del mondo Lewis Hamilton. Proprio per questo motivo la FIA, dopo il GP di Baku, ha deciso di vietare la strategia Red Bull per quanto riguarda la rimozione delle coperte degli pneumatici 30 secondi prima dell’uscita dai box durante le qualifiche. La nuova direttiva della Federazione avvisa i team che così non possono più giocare con le temperature degli pneumatici.

Dopo il Gran Premio di Spagna, Hamilton ha dichiarato come secondo lui la Red Bull avesse manipolato la temperatura degli pneumatici. Questo perché il team avrebbe rimosso le coperte termiche dalla vettura di Verstappen circa 30 secondi prima dell’uscita dai box nel Q3. La nuova regola della federazione, dal prossimo gran premio, vieterà appunto di giocare con la temperatura delle mescole in qualifica. La FIA avverte le squadre che ritardare l’uscita delle loro monoposto dal garage dopo la rimozione delle coperte termiche dalle mescole  sarà considerato come un tentativo di ri-raffreddare gli pneumatici, e quindi i ritardi di oltre 30 secondi dovranno essere giustificati.

CAMBIA ANCHE IL CONTROLLO PRESSIONE DA PARTE DELLA FIA

La Direzione Gara quindi ha un nuovo obiettivo: vietare i vantaggi sleali in termini di riduzione di pressione o di raffreddamento delle mescole, dopo che i vari controlli sono stati effettuati. La FIA interverrà qualora una regola non venga rispettata e quando non sarà fornita una giustificazione logica alla vicenda. Inoltre la domenica, prima e dopo la gara, la FIA si occuperà di controllare anche la pressione. Qualora una vettura non soddisfacesse i requisiti prima del segnale dei tre minuti dall’inizio della gara, bisognerà partire dalla pit-lane. 

Maria Sole Caporro

Sono Maria Sole, romana e romanista, laureata in lingue e letterature. Sono da sempre appassionata di motori da quando fin dalla tenera età non potevo andare al mare la domenica perché i miei genitori dovevano vedere il GP. Cresciuta a pane e formula 1 con contorno di letteratura, sono qui per coniugare la mia voglia ed esigenza di scrivere e la passione per le monoposto.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.