DichiarazioniFormula 1

La F1 rifiuta l’opzione di due Gran Premi in Russia

Dal 2023 il GP si trasferisce da Sochi a San Pietroburgo, eliminando definitivamente l’opzione di una doppia data. Il promotore dell’evento si dichiara deluso

Non potranno esserci due Gran Premi nella terra russa nei prossimi anni. Titov, l’organizzatore, ne è deluso.

Dopo i vari cambiamenti che il calendario delle corse ha subito in questi ultimi anni a causa della pandemia, Alexey Titov non è riuscito a trovare un accordo con la Formula 1 per quanto riguarda una doppia data in russia, possibilmente a Sochi. Il promotore si è dichiarato deluso di non essere riuscito a concordare un ulteriore appuntamento, escludendo quindi la possibilità di avere due Gran Premi in Russia. Tuttavia dal prossimo anno il GP di Russia si correrà non più a Sochi, ma a San Pietroburgo.

“Quest’anno negozieremo una seconda corsa a Sochi. Tali negoziati si sono svolti a causa dei cambiamenti nel calendario provocati dal covid-19″, ha spiegato Titov. Il promotore successivamente ha ammesso di non aver raggiunto un accordo per motivi sia economici che organizzativi. Gli organizzatori e la F1 non sono riusciti a trovare una via di mezzo che soddisfacesse entrambi. Pur ribadendo che i colloqui sono andati bene, col passare del tempo si sono resi conto che i loro interessi andavano in direzioni completamente opposte.

TITOV: “SONO DELUSO”

Fortunatamente, nonostante la delusione dell’organizzatore russo, non c’è traccia di sconforto nei confronti della Formula 1.Nessuno era il cattivo o il buono nella conversazione, tutti capivamo quali fossero le condizioni perché la gara potesse essere celebrata. Durante i negoziati ci siamo resi conto che avevamo due punti di vista completamente diversi, ha aggiunto.

“Sono un po’ deluso che non ci abbiano concesso una seconda corsa. Se così fosse, nel 2022 avremmo celebrato il nostro decimo Gran Premio a Sochi, cosa che avrebbe aggiunto un grado di pienezza all’evento. Ma prendiamo quello che c’è“, ha affermato Titov per chiudere, facendo riferimento al fatto che dal prossimo anno il Gran Premio di Russia cambierà località e verrà disputato a San Pietroburgo, escludendo la possibilità di due Gran Premi in Russia.

Maria Sole Caporro

Sono Maria Sole, romana e romanista, laureata in lingue e letterature. Sono da sempre appassionata di motori da quando fin dalla tenera età non potevo andare al mare la domenica perché i miei genitori dovevano vedere il GP. Cresciuta a pane e formula 1 con contorno di letteratura, sono qui per coniugare la mia voglia ed esigenza di scrivere e la passione per le monoposto.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.