DichiarazioniFormula 1

Jordan: “Verstappen è capace di battere Hamilton”

L’imprenditore irlandese elogia il giovane pilota Red Bull, ritenendolo capace di porre fine al dominio Mercedes

Eddie Jordan, fondatore del medesimo team automobilistico, afferma che Verstappen è uno dei migliori piloti di Formula 1

Dopo due ritiri di fila nei GP d’Italia e di Toscana, Max Verstappen non è stato assolutamente contento. I due DNF hanno causato, inoltre, la perdita di molti punti importanti per il campionato. Campionato che, attualmente, è dominato dal britannico Lewis Hamilton, il campione, l’uomo da battere. Eddie Jordan, che di talenti ne ha fatti esordire, è assolutamente convinto che il giovane olandese potrebbe essere capace di battere Hamilton, a parità di monoposto. 

Pieno di elogi per Verstappen, Jordan ritiene che il giovane pilota Red Bull abbia l’arroganza necessaria per essere tra i grandi della Classe Regina: “Il miglior giovane pilota di tutta la Formula 1 è Max Verstappen. Ne sono assolutamente convinto, non ho dubbi. I grandi campioni hanno bisogno di un determinato livello di arroganza per esserlo, e lui ce l’ha. Se Max avesse un compagno di squadra come Lewis Hamilton, con la stessa vettura, e lo stesso livello di prestazioni, sarebbe in grado di batterlo tranquillamente senza problemi”. 

VERSTAPPEN ED HAMILTON CON LA STESSA MONOPOSTO

Prosegue Jordan: ”Mercedes è molto forte, ha una monoposto competitiva, e ha un pilota che è un sei volte Campione del Mondo. Non credo, però, che la Red Bull sia troppo lontana da ciò. Sono estremamente vicini alle Frecce Nere. Penso, inoltre, che il motore Honda sarà lo stesso della Mercedes molto presto”. 

Ho parlato con Adrian Newey. Devono impegnarsi per fare una vettura migliore, e ne sono consapevoli. Se hai un pilota come Max, e che guida come lui, che ha la stessa arroganza, è importante dotarlo di una monoposto competitiva. C’è un Campionato del Mondo in ballo. Un mondiale che non può far altro che bene ad una scuderia come Red Bull”, aggiunge, deciso, Jordan per concludere. 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button