DichiarazioniFormula 1

In Red Bull altri cinque ex-collaboratori Mercedes

Il team da il benvenuto a nuovi membri del team, che vantano un’esperienza targata Brackley

Allo staff della scuderia di Milton Keynes si aggiungono nuovi membri che hanno precedentemente collaborato in Mercedes

Red Bull continua ad assumere ex-collaboratori Mercedes. Dopo l’annuncio che Honda avrebbe abbandonato la Formula 1 a fine 2021, il team ha infatti creato una nuova società con il compito di gestire i motori Honda come se fossero i propri. Per questa nuova divisione sarebbe stato necessario assumere nuovo personale. Christian Horner aveva già chiarito in precedenza che voleva solo il talento migliore per la nuova Red Bull Powertrains e aveva subito annunciato che Ben Hodgkinson, il capo dell’ingegneria meccanica in Mercedes, avrebbe preso il posto di nuovo direttore tecnico.

La Red Bull ha ora confermato che altri cinque membri dello staff Mercedes si trasferiranno presto a Milton Keynes. I nomi sono quelli di: Steve Blewett, ex capo della produzione presso Mercedes Benz HPE, che ricoprirà il ruolo di direttore di produzione PU. Omid Mostaghimi, ex leader del team di elettronica per Mercedes AMG HPP, sarà il capo dell’elettronica e dell’ERS. Pip Clode, precedentemente leader della progettazione della Power Unit presso Mercedes AMG HPP, sarà a capo della progettazione meccanica dell’ERS.

A questi si aggiungono: Anton Mayo, ex ingegnere presso Mercedes AMG HPP, che sarà il responsabile del design dell’ICE della Power Unit; e Steve Brodie, che avrà il ruolo di coordinatore del gruppo di lavoro dell’ICE. Era precedentemente stato ingegnere di pista e responsabile dell’ispezione finale per Mercedes AMG HPP. La Red Bull Powertrains accoglierà presto anche un nuovo responsabile per lo sviluppo meccanico, il cui nome deve però ancora essere annunciato.

LA MISSIONE RED BULL POWERTRAINS

Christian Horner ha recentemente dichiarato: “La missione della Red Bull di portare internamente tutti gli aspetti delle sue operazioni di Formula 1 attraverso Red Bull Powertrains è un’impresa enormemente eccitante ma anche estremamente impegnativa, e sappiamo che deve essere raggiunta inserendo i migliori e più brillanti talenti, fornendo loro gli strumenti giusti e creando il giusto ambiente in cui possano prosperare“.

Gli appuntamenti chiave per oggi del team di coordinamento dimostrano il nostro forte impegno verso questi obiettivi e certamente traiamo vantaggio dal fatto che il nostro campus si trova nel Regno Unito, dove abbiamo accesso a un enorme patrimonio di talenti ingegneristici.“, ha ammesso “Lavorando con il nostro nuovo direttore tecnico, Ben Hodgkinson, e insieme al personale chiave assunto da Honda Racing Development, ciascuno dei membri del personale senior annunciato oggi apporta una ricchezza di esperienza, competenza e innovazione al programma Red Bull Powertrains e ci fornisce la piattaforma tecnica più forte possibile per il futuro“.

Alessia Verde

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Sono appassionata di letteratura e di teatro, e studio per poter specializzarmi in questi due campi. Con la Formula 1 e i motori è stato amore a prima vista. Tifosa della Rossa nonostante tutto, la Formula 1 è tra le cose che più mi emozionano al mondo. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.