2019Formula 1

In casa Ferrari escludono il ritorno di Alonso

Insistenti voci vedono lo spagnolo a Maranello per il 2020, ma Mattia Binotto nega tutto ciò, elogiando Vettel e Leclerc

Topics

Mattia Binotto ha escluso il ritorno di Fernando Alonso per la prossima stagione, affermando che non c’è un motivo tale da indurli a cambiare la loro line up di piloti

In casa Ferrari sono convinti che Sebastian Vettel continuerà a vestirsi di rosso anche il prossimo anno, inoltre Mattia Binotto ha sottolineato che l‘attuale coppia di piloti è di altissimo livello e, soprattutto, entrambi hanno un contratto per la prossima stagione. Pertanto, nega le voci che vedono lo spagnolo nuovamente nell’orbita di Maranello, affermando: “I nostri piloti sono di alto livello e non vedo alcun motivo per cui dobbiamo cambiare qualcosa. Entrambi hanno un contratto e non c’è dubbio sul fatto che Sebastian sarà con noi anche nel 2020”.

Nonostante gli errori, in Ferrari sono felici di avere Vettel e Leclerc

Per quanto riguarda il pilota tedesco, ha inoltre aggiunto che è diventato molto forte nel passo gara ed è quindi notevolmente più avanti del suo partner, nella classifica del Campionato Piloti. Sa di aver commesso errori, ma è contento della sua prima metà della stagione, perciò ha dichiarato: “Sebastian in gara è sempre stato molto competitivo. E’ chiaro che per lui è importante capitalizzare il suo ritmo. Quando commetti errori come Silverstone, non è l’ideale, ma oltre a ciò sono felice, è un esperto e sa come gestire le mescole. Penso che sia la sua vera forza e sta andando molto bene in questo senso”.

Charles Leclerc ha ammesso di aver commesso degli errori, anche se secondo Mattia Binotto ha comunque mostrato buoni progressi in un anno di tale pressione mediatica, essendo il primo anno con la Ferrari, perciò ha concluso affermando: “Charles è al suo primo anno con la Ferrari e c’è molta pressione. Ha commesso degli errori, ma è anche molto impegnato nel lavoro di apprendimento e nel non ripetere gli errori commessi finora. Siamo tutti molto contenti del modo in cui si è integrato con il team e dei suoi progressi”.

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button