Analisi della redazioneFormula 1

Il ritorno di Hamilton

Compaiono i primi indizi sul futuro del sette volte campione del mondo

Il ritorno di Hamilton sembra quasi certo. Un abbaglio o realtà?

Lewis Hamilton, dopo un finale di stagione concitato che l’ha visto uscire sconfitto dal duello con Max Verstappen, ha lasciato tutti con il fiato sospeso. Negli ultimi due mesi, testate di tutto il mondo si sono scatenate sul futuro del sette volte campione del mondo: chi diceva che la delusione era troppo grande perché potesse lasciare spazio ad un ritorno sulla monoposto, chi non ha mai pensato che fosse arrivato il momento dell’addio, e chi ha legato il rientro a decisioni politiche dei piani alti della FIA.

Personaggi del mondo del circus, in primis, hanno messo in dubbio il probabile ritorno in griglia del britannico. I tifosi, che fosse pro o “contro” Hamilton, si sono sempre augurati un suo ritorno. L’ultimo anno, seppur decisamente particolare, è stato une dei più combattuti. Finalmente dopo tanto anni di monopolio Mercedes abbiamo vissuto una vera sfida automobilistica.

I primi indizi del ritorno di Hamilton

Sabato, dopo quasi 2 mesi di silenzio social, Lewis è tornato a farsi vivo dicendo “I’ve been gone. Now I’m back.” Un messaggio che non era chiarissimo: un semplice ritorno sui social o un ritorno in F1? Qualunque fosse l’intenzione, l’accoglienza per il suo ritorno social è stata davvero molto calorosa, tanto da raccogliere oltre 100.000 commenti, per lo più di bentornato, da parte dei tifosi e dei suoi fan. Non è passato inosservato anche il “Welcome Back” del profilo Instagram della scuderia Mercedes e di Angela Cullen, tra i vip anche Serena Williams, Pecco Bagnaia e Pelé hanno festeggiato il suo ritorno.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da RacingNews365 (@racingnews365)

Oggi possiamo dire quasi con certezza che ogni dubbio è stato spazzato via: Hamilton è tornato a farsi vedere durante un allenamento con Angela Cullen, il suo braccio destro, questa volta a Londra. Tre indizi che fanno quasi una certezza: Londra, allenamento e coach. Del resto, non avevamo dubbi che uno sportivo del calibro di Hamilton, a un passo dal diventare il pilota di F1 più coronato di sempre, avrebbe deciso di ritirarsi dalle scene per incomprensioni con la FIA. La delusione e il rimpianto per aver perso questa opportunità nel 2021 resteranno sempre, ma il desiderio di scrivere la storia non può svanire nel nulla. La conferma assoluta, non dovesse arrivare prima, l’avremo sicuramente in occasione della presentazione della monoposto Mercedes per il 2022 che si terrà il 18 febbraio.

Laura Bonacina

Precisamente e irrimediabilmente disordinata, ma assolutamente orientata nel mio marasma. Decisamente drogata di marketing, ma anche con i motori non scherzo. Ferrarista dalla nascita con un cuore nero azzurro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio