Curiosità dalla F1Formula 1

Il progetto Aston Martin per arrivare in vetta alla classifica

Un investimento di milioni di euro e la collaborazione economica di sponsor e fan: ecco i piani di Lawrence Stroll per i prossimi anni

Il proprietario dell’Aston Martin non baderà a spese per far in modo di riservare un posto fra i top team alla propria scuderia entro il 2023

Il magnate canadese Lawrence Stroll investirà l’ingente cifra di 295 milioni di euro nel nuovo progetto di espansione dello stabilimento dell’Aston Martin Formula One Team a Silverstone. Prevedendo la fine dei lavori per l’inizio del 2023. La scuderia sta attualmente affrontando una stagione che si è rivelata più complicata di quanto ci si aspettasse. Ma per i prossimi anni aspira a grandi miglioramenti. Specialmente in vista del cambio regolamentare del 2022. 

I lavori prevedono un’espansione dell’intero complesso, con l’aggiunta di altri due edifici, e la creazione di una galleria del vento e un simulatore. Stroll spera che questa spesa porti benefici all’intero marchio Aston Martin. E che sia gli sponsor sia i tifosi possano partecipare attivamente alla crescita del team. Per questo, sarà possibile a questi ultimi versare un investimento di 115 euro. Mantenendo per 5 anni una quota di interesse del 7%.

Stroll ha così presentato il suo nuovo progetto Aston Martin, secondo quanto riportato da RaceFans: “Sono molto felice di annunciare che avremo ulteriori investimenti per lo sviluppo e la costruzione del nostro nuovo campus.. Siamo lieti di offrire ai nostri sponsor e fan l’opportunità di far parte dell’Aston Martin e di partecipare alle nostre ambizioni come una squadra. Che presto diventerà campione del mondo“. 

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Sono appassionata di letteratura e di teatro, e studio per poter specializzarmi in questi due campi. Con la Formula 1 e i motori è stato amore a prima vista. Tifosa della Rossa nonostante tutto, la Formula 1 è tra le cose che più mi emozionano al mondo. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.