DichiarazioniFormula 1

Il nuovo simulatore Ferrari è stato completato

Il team di Maranello annuncia di aver finalmente completato l’installazione del nuovo simulatore, che sarà operativo dopo la pausa estiva

COMPLETATO IL NUOVO SIMULATORE DELLA FERRARI. SARA’ FRUIBILE A SETTEMBRE SUL PROGETTO DELLA MONOPOSTO 2022

La Scuderia Ferrari ha finalmente il suo nuovo simulatore. Questa settimana sono terminati i lavori di allestimento e assemblaggio del simulatore, nell’edificio realizzato tra la Gestione Sportiva e la Pista di Fiorano.

Nelle prossime settimane è in programma la calibrazione e a partire da settembre, dopo la pausa estiva prevista dal regolamento sportivo, sarà ufficialmente operativo, e utilizzabile in supporto alla fase di progettazione della monoposto 2022, secondo quanto riporta la Ferrari in un comunicato.

La Scuderia di Maranello avrebbe dovuto inaugurare il nuovo simulatore nel 2020, ma la pandemia ha obbligato il team a rivedere i suoi piani. Quindi la decisione di prorogare il suo arrivo per la metà del 2021, e ora l’obiettivo è finalmente raggiunto.

FULGENZI: “CI CONSENTIRA’ UN SALTO GENERAZIONALE”

Il simulatore continuerà a essere utilizzato per lo sviluppo della SF21 e della preparazione dei weekend di gara, nonché per la formazione dei giovani piloti della Ferrari Driver Academy. Si tratta di uno strumento all’avanguardia a livello tecnologico in questo settore, in grado di riprodurre in un ambiente a 360° la latenza più bassa e la larghezza di banda più alta rispetto a qualsiasi simulatore simile oggi in commercio.

Si basa su un concetto nuovo, nato dalla collaborazione tra la Scuderia Ferrari e Dynisma, una società fondata da Ashley Warne, un ingegnere del team e con sede nel Regno Unito. È stato realizzato esclusivamente per la Ferrari.

La Ferrari ci fa capire, che con il passare degli anni, la tecnologia qualche volta diventa un ruolo importante in Formula 1. Per questo motivo, sono sicuri di aver scelto la migliore azienda quest’obiettivo. Il simulatore sarà un impulso importante per sviluppare la monoposto per la prossima stagione.

Gianmaria Fulgenzi, Head of Supply Chain della Scuderia Ferrari ha così commentato la notizia: “La simulazione e le tecnologie digitali, giocheranno un ruolo sempre più importante nello sviluppo di una monoposto di Formula 1. Crediamo di aver fatto la miglior scelta possibile, puntando sulla realizzazione di uno strumento che ci possa consentire un salto generazionale in questo settore. Per farlo abbiamo scelto una società giovane e dinamica come Dynisma. Ci sono voluti due anni per portare a termine questo progetto, e che siamo pronti a iniziare a utilizzarlo sul progetto 674, quello che contraddistingue la monoposto che sarà realizzata in base al nuovo regolamento tecnico in vigore dal 2022”.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.