DichiarazioniFormula 1

Horner torna a pungere la Ferrari sul motore 2019

Il team principal Red Bull attacca nuovamente la scuderia italiana, affermando che se il team di Maranello avesse avuto un motore regolare, avrebbero vinto qualche gara in più

Dopo il noioso weekend di Spa, Horner torna a parlare del tanto discusso motore truccato Ferrari.

L’unica squadra ad aver perso decimi di secondo sul circuito di Spa rispetto alla passata stagione, è stata la Ferrari. Questa dura regressione è dovuta probabilmente alle limitazione inflitte dalla FIA lo scorso anno, per quanto riguarda la power unit del cavallino rampante. La Federazione, dopo aver ricevuto un soffiata, si è accorta dell’irregolarità del motore Ferrari e ha concluso con la casa italiana un patto segreto, in cui imponeva al team di Maranello delle modifiche al suo propulsore, per poter iniziare la stagione 2020 in modo regolare e senza penalizzazioni.

Le imposizioni FIA hanno causato quindi uno stravolgimento delle prestazioni della Rossa, anche se la crisi di risultati della stagione in corso, è naturalmente dovuta anche alla responsabilità dei tecnici di Maranello. Christian Horner ha commentato la crisi Ferrari al termine del GP del Belgio, affermando che questa grande regressione rispetto allo scorso Mondiale è la conferma che la casa italiana è stata beneficiata lo scorso anno da un motore illegale.

Il team principal della Red Bull sostiene che senza quella power unit, la scuderia austriaca avrebbe vinto qualche gara in più, a discapito dei loro rivali italiani. In particolare, il manager inglese si riferisce ai GP del Belgio, d’Italia e di Singapore. Il tutto ha lasciato un sapore amaro“, ha commentato Horner citato da RaceFans. “Ovviamente puoi trarre le tue conclusioni dalle prestazioni attuali della Ferrari. In quelle gare probabilmente avremmo potuto vincere lo scorso anno, se avessero girato con un motore regolare”, ha tuonato il manager inglese.

“La situazione attuale è ovviamente molto difficile per loro. Ma penso che loro si siano concentrati ovviamente sulle aree sbagliate negli anni precedenti. Motivo per cui sembrano avere un po’ di difficoltà con qualunque cosa fosse in quell’accordo”, ha aggiunto Horner. Il team principal Red Bull afferma poi che il motore attuale della Ferrari sia il meno competitivo del Circus“La Mercedes è chiaro che sia in vantaggio su tutti. Penso quindi che Honda e Renault siano ragionevolmente vicine a seconda dei circuiti e delle condizioni. E poi c’è la Ferrari, ovviamente, in fondo alla coda“.

WOLFF FA ECO A HORNER

Anche il team principal della Mercedes commenta la situazione che si è venuta a creare in casa Ferrari. Wolff nonostante ammiri il lavoro svolto dagli uomini in rosso, segue a ruota Christian Horner, per quanto riguarda il motore del team di Maranello della scorsa stagione. “Non voglio mettere altra benzina sul fuoco, ma l’anno scorso eravamo molto stressati per la vicenda in questione. Ed  è per questo che probabilmente seguirò il commento di Christian“, ha detto Wolff.

 

Rosario Busacca

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.