DichiarazioniFormula 1

Horner Gate: ulteriori dichiarazioni di Red Bull

Il caso sul team principal di Red Bull si infittisce, trapelando ulterioria dichiarazioni sul caso

La questione che ha travolto la Red Bull in questi giorni, ha sicuramente scatenato un terremoto di grossa magnitudo, identificando lo scandalo come l'”Horner Gate”.

Ad oggi, il mistero si infittisce. Come vogliamo ricordare ai nostri lettori, lo scandalo che riguarda il team principal della Red Bull, vede come protagonista una dipendente della squadra. Tutto iniziato da conversazioni in cui si legge un comportamento inappropriato da parte di Christian Horner, nei confronti di una sua dipendente. Foto, richieste esplicite e molto di più , ma cosa c’è all’origine dell’Horner Gate di Red Bull? Alcuni credono che i precedenti abbiano radici molto più profonde, e vedano come protagonisti i tre capi del vertice: Marko, Horner e Jos Verstappen. 

Tutto meno che comportamento inappropriato, qui si parla di una guerra di potere. L’ipotesi inoltre sembra sia avvalorata da un ulteriore colpo di scena, avvenuto durante il Gran Premio del Bahrain. Perchè grazie ad un email anonima, le prove del comportamento inappropriato di Horner, comprese di foto e conversazioni, sono state inoltrate a tutti i giornalisti presenti nel paddock il venerdì sera. Un azione, che ha fatto sicuramente discutere e che non è passata inosservata. Ad oggi, Christian Horner spiega il retroscena di alcune dinamiche dal suo punto di vista, esprimendosi così: “Ora, il motivo per cui ha avuto tanta attenzione questa questione è per via dei media.

Tutto ciò che è accaduto, dalla rivelazione dei fatti al resto, non ha fatto altro che alimentare la tensione che i media impongono in queste questioni. Che in più di qualche occasione, ha tentato di infilarsi in questioni private come la mia famiglia, perché tutta questione fondamentalmente si concentra in una sola direzione. E ovviamente dopo l’accaduto, non si poteva fare altro che trarne vantaggio per chi poteva. Sfortunatamente, la Formula 1 è un ambiente molto competitivo, e c’è chi ha cercato di trarne vantaggio ovviamente. Però aldilà di questo, non son o questioni che riguardano la FIA, o la Formula 1, sono questioni private e che verranno risolte internamente all’azienda.

Vittoria Vocino

Nata nel 2002, studentessa di Comunicazione e Giornalismo, contraddistinta da attitudine propositiva e sempre aperta alle sfide, con una proiezione professionale verso il mondo del motorsport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio