DichiarazioniFormula 1

Horner: “Ecco perché Honda resterà fino al 2021”

Il Team Principal della Red Bull ha spiegato che le motivazioni della casa nipponica a non voler andare oltre il 2021 sono il regolamento

La Honda ha annunciato questa settimana che continuerà la fornitura dei loro propulsori per Red Bull e Toro Rosso fino al 2021, firmando un’estensione di un anno sul contratto già firmato.

Da quando Honda è tornata in Formula 1 hanno avuto la loro migliore stagione. Con Max Verstappen raccogliendo tre vittorie per la Red Bull, mentre Pierre Gasly e Daniil Kvyat hanno ottenuto ciascuno un podio nei colori della Toro Rosso.
Ma la Formula 1 nel 2021 sarà completamente diversa con nuovi regolamenti finanziari, tecnici e sportivi in arrivo e Honda non vuole sbilanciarsi.

PER ANDARE AVANTI SERVE CHIAREZZA

Parte di questi cambiamenti come lo sviluppo del motore, è una scelta che in casa Honda non piace, ed è per questo che la casa nipponica non guarda oltre il 2021. “E’ un ottima notizia per noi, essere impegnati oltre il 2020. Abbiamo due anni con Honda per migliorare e continuare a lavorare con loro” ha detto Horner a Sky Sports.“Stanno solo aspettando di conoscere i regolamenti che arriveranno per il 2021, soprattutto 2022, per quanto riguarda l’omologazione o il congelamento del motore per ridurre i costi”.

Ha proseguito: “Questi motori sono enormemente costosi. Penso che tutti i costruttori, vogliano vedere una certa riduzione dei costi in questo settore. Stiamo parlando del futuro. La discussione non riguarda solo il 2021. C’è un forte desiderio di continuare a costruire ciò che abbiamo ottenuto finora. È una grande partnership tra Red Bull e Honda, come abbiamo visto quest’anno. Penso che l’aspetto chiave per andare avanti sia la chiarezza assoluta su queste regole”.

SODDISFAZIONE PER IL PRIMO ANNO DI PARTNERSHIP

Red Bull ha abbandonato i propulsori Renault per unire le forze con Honda per il 2019, e Horner è molto soddisfatto di come è andato il primo anno.

“Quest’anno abbiamo ottenuto tre vittorie, potenzialmente avrebbero potuto essere di più, due pole position – tre anche se non siamo partiti dalla pole in una di queste occasioni, è stato un grande anno per loro – ha proseguito Horner – L’affidabilità dei loro motori è stata migliore, le prestazioni sono state sempre più forti. Si può essere con orgogliosi, la passione che esiste all’interno di Honda è incredibile. E’ bello essere parte di essa.
È molto facile abbracciare persone che si divertono e condividono gli stessi nostri obiettivi. Quest’anno è stato un grande viaggio. È un rapporto molto diverso, una partnership molto diversa con Honda rispetto a Renault“.

Ranucci Andrea 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button