Formula 1

Hamilton tra collaborazioni e lockdown

Il campione britannico, che termina un contratto con la Mercedes quest’anno, parla dell’importanza delle collaborazioni

Lewis Hamilton, sei volte Campione del Mondo, sottolinea quanto sia importante avere delle libertà per fare collaborazioni soddisfacenti all’esterno della Formula 1

Per un pluri-campione del Mondo la vita è frenetica: tra gare, interviste e spostamenti il tempo è davvero poco. Tuttavia, l’inglese Hamilton si impegna moltissimo anche sul campo delle collaborazioni. Come dichiarato in un’intervista a Sky F1, afferma: “Accettare lo stipendio è la fase più semplice. Quando sono arrivato al team, ho programmato di fare cose come la mia collaborazione con Tommy Hilfiger. Se non ne avessimo parlato, Tommy non sarebbe stato parte del nostro team. Soprattutto, non avrebbe potuto fare le cose che faccio. Attività che comunque non ci allontanano dall’obiettivo principale, ovvero vincere titoli”. 

Ogni anno la tua vita si muove, cambia e il tuo piano per i prossimi cinque anni è sempre diverso. Ovviamente sto forse entrando nel mio ultimo periodo di tempo in Formula 1 e ovviamente voglio esprimere tutto ciò anche economicamente, ma riguarda più i risultati. Riguarda il viaggio e la destinazione, il resto lo completa”, riassume Hamilton, consapevole del suo futuro. 

FRENESIA E PAUSA FORZATA

A causa dell’epidemia di Covid-19, come sappiamo, tutto il mondo è in lockdown. Per una persona abituata a viaggiare come il campione britannico, la situazione può farsi pesante. Il pilota si esprime così su Instagram: “Quando si cresce respirando qualcosa che si ama, nel momento in cui manca c’è un grande vuoto, però ci sono anche aspetti positivi”. 

Abbiamo il tempo di riflettere sulla vita, sulle nostre decisioni, sui nostri obiettivi, sulla gente che ci circonda, sulle nostre carriere. Non torniamo alla vita di prima perché stiamo vivendo questo difficile momento, prendiamo miglior conoscenza del Pianeta e di noi stessi, provando a modificare scelte e le abitudini.” -scrive Hamilton- “Torneremo nuovi, rinvigoriti, più in forma, sani, più focalizzati e soprattutto maggiormente gentili, generosi e attenti al mondo e alla gente che lo abita. Spero che noi tutti lo faremo”, conclude il pilota. 

Tra frenesia e pausa forzata, ognuno di noi, anche nel suo piccolo, cerca di vivere al meglio questa difficile situazione. Una cosa è certa: prima o poi ne usciremo, e quando accadrà, saremo più consapevoli e più forti di prima. Sicuramente più che felici di veder tornare a correre le vetture del Circus. 

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close