Formula 1Gran Premio Olanda

Hamilton si inchina alla Red Bull: “Di un altro livello”

Il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton ammette la superiorità della Red Bull ed elogia Adrian Newey

Alla vigilia del GP d’Olanda, Lewis Hamilton rende onore al lavoro svolto da Red Bull

Lewis Hamilton ha voluto così “rendere onore” ai rivali della corsa stagione, la Red Bull, evidenziando il fatto che non ci sia competizione rispetto alle altre monoposto in griglia. Non solo, Hamilton ha voluto anche spendere due parole sul padre di questa RB-18 Adrian Newey, Capo dell’ufficio tecnico della Red Bull, per aver interpretato al meglio il nuovo regolamento. Queste le sue parole:

La Red Bull quest’anno ha trovato il giusto equilibrio aerodinamico, dimostrando anche di non avere problemi con il saltellamento. Tanto di cappello a loro per il fantastico lavoro svolto. Adrian Newey non progetta mai auto banali, infatti la mia del 2007 è stata un’evoluzione del suo design. So anche che lui in passato ha scritto la tesi sul fondo a effetto suolo, quindi non sono sorpreso che il team ne abbia tratto vantaggio.”

Hamilton chiarisce dei commenti del passato su Red Bull: “Mie parole recepite male

Hamilton è poi ritornato sui suoi passi quando ai tempi di guida in McLaren affermò che la Red Bull non era nient’altro che “un produttore di bevande energetiche“. Parlando ai media, il britannico dice che i suoi commenti erano stati recepiti male dalla stampa: “Quello che ho detto sul team in passato non voleva avere una dimensione negativa. Stavo solo cercando di dire che normalmente avresti scommesso su una casa automobilistica, ma loro hanno dimostrato che mi sbagliavo. Hanno fatto davvero un ottimo lavoro. Il motore Honda? Sicuramente hanno notato che il loro propulsore non è più lento di quello degli altri. In passato avevano più a che fare con la resistenza ma sono migliorati tantissimo. In ogni caso, io ho fiducia nel mio team e con il loro aiuto possiamo superare la Red Bull.”

Dunque tra Hamilton e Red Bull non ha mai corso buon sangue, ma in questo caso l’inglese deve riconoscere gli enormi passi avanti compiuti dalla scuderia di Milton Keynes, in corsa per entrambi i titoli iridati in palio a fine stagione.

Lorenzo Apuzzo

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio