DichiarazioniFormula 1

Hamilton: “La mia Mercedes ha dato tutto”

In seguito ad un doppio podio nel GP di Francia il team può ritenersi più che soddisfatto

Lewis Hamilton ha dimostrato ancora una volta il campione che è: alla guida della sua Mercedes sembra aver ritrovato quell’entusiasmo che pareva essere scomparso ad inizio stagione.

Abbiamo parlato molto di Mercedes alla vigilia di questo Gran Premio, e in molti si aspettavamo una grande prestazione delle frecce d’argento. Ecco, possiamo dire che il doppio podio conquistato da Hamilton e Russell ha dato fede a quelle parole. Errori dei rivali permettendo… Se al sabato la Mercedes si è dimostrata ancora indietro sul giro secco rispetto alla concorrenza di Ferrari e Red Bull, il passo gara mostrato la domenica ci ha regalato una W13 ben più competitiva.

Nonostante questo, però, Lewis Hamilton, al quinto podio stagionale, nelle dichiarazioni post gara ha affermato come quello sia stato il miglior risultato possibile per la sua monoposto. Per quanto golosa e vicina, soprattutto in seguito alla ripartenza della safety car, la prima posizione di Max è sempre stata irraggiungibile. Per rivedere i due rivali del 2021 in lotta fianco a fianco, temo che dovremo aspettare ancora un po’.

Hamilton: “Io e George non pensavamo di finire così in alto”

L’elemento che più di tutti gli altri ha fatto la differenza con Red Bull è stata la velocità nei rettilinei. Io ero totalmente full gas e vedevo Max allontanarsi sempre di più. Quando perdi tre o quattro decimi che siano nei dritti, ci puoi fare davvero poco.” – ha dichiarato il sette volte campione del mondo ad Austosport. “Quindi si, sotto questo aspetto dobbiamo ancora migliorare, e penso che abbiamo margine per farlo. Tuttavia, la ragione per cui ho concluso così lontano da Max è anche che ho dovuto gestire la mia monoposto. Se avessi spinto sempre al 100% con ogni probabilità non avrei concluso la gara nella medesima posizione“.

Il secondo posto del Paul Ricard è il miglior piazzamento stagionale di Lewis, e con il terzo posto di Russell, Mercedes si è aggiudicata il primo doppio podio in questo 2022. “Non credo che ci aspettassimo [io e George Russell] un simil risultato, vedendo anche come era andato il sabato. Questo è il mio miglior piazzamento questa stagione, e non posso che esserne contento e soddisfatto di me stesso. Ora testa all’Ungheria che è una pista che adoro“. Mercedes ha concluso tutte le ultime 5 gare con almeno una monoposto sul podio, a dimostrazione della continuità e del lavoro che stanno svolgendo gli uomini di Wolff.

Lo stesso Team Principal, però, non si è lasciato a tante parole dolci. Ma ancor una volta ha voluto focalizzare l’attenzione sulla bontà del lavoro dei suoi piloti rispetto alle effettive performance della W13.
Stiamo vedendo un sette volte campione del mondo guidare ad altissimo livello una monoposto incapace di lottare per il mondiale. I nostri piloti stanno spingendo al massimo ed è grazie a loro se la nostra vettura sta overperformando, permettendoci di ottenere simili risultati“.

Gabriele Bonciani

Fiorentino, laureato in Economia e Turismo, grandissimo amante delle quattro ruote. Mi sono innamorato della Ferrari grazie a Vettel, che mi faceva urlare ed emozionare davanti allo schermo. Poter scrivere del mio sport preferito mi rende orgoglioso e voglio coltivare sempre più questa passione. Nella speranza di tornare a gioire al più presto... #essereFerrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.