Curiosità dalla F1Formula 1

Hamilton: il sette volte campione del mondo sarà “Sir”

Il pilota inglese, già Cavaliere dell’Ordine dell’Impero Britannico, riceverà l’onorificenza dal Primo Ministro inglese Boris Johnson, dopo che le questioni fiscali sono state risolte

Se ne parlava già da tempo, ma lo status fiscale dell’inglese contro cui molti si sono opposti, aveva rallentato un po’ le cose. Domani, invece, in occasione dei New Year Honours, Hamilton diventerà finalmente Cavaliere

Il Primo Ministro inglese, Boris Jhonson, nominerà Cavaliere Lewis Hamilton durante la giornata dei New Year Honours che si terrà domani, il primo giorno del nuovo anno, come da tradizione. Come riporta Planetf1.com, il pilota inglese, dopo essere diventato sette volte campione del mondo, è stato inserito nell’esclusiva lista di coloro che godranno di tale privilegio. Il numero 44 delle Frecce d’Argento non è infatti solo una colonna portante del mondo della Formula 1, ma il suo peso si è fatto molto sentire anche in altri ambiti, come quello sociale.

Hamilton è diventato un vero e proprio simbolo di inclusività e sensibilità verso le tematiche più scottanti e delicate dell’ultimo decennio, quali razzismo, diversità ed ecosostenibilità. Per questo motivo, il Regno Unito ha deciso di assegnargli l’onorificenza concessa già in passato a personalità del calibro di Jack Brabham, Stirling Moss e Jackie Stewart.

HAMILTON: IL SETTE VOLTE CAMPIONE DEL MONDO SARA’ “SIR”; UN ANNO DA INCORNICIARE PER LUI

Nonostante le mille difficoltà dovute alla pandemia, non si può certo dire che anche il 2020 non sia un anno da ricordare per Hamilton. Ha conquistato il suo settimo titolo a mani basse, raggiungendo il record di Michael Schumacher e, perché no, mettendo anche una buona ipoteca sul prossimo, dato che il cambio regolamenti è slittato al 2022. Insomma, ci aspettavamo un Lewis agguerrito e concentrato, e così è stato. E non è tutto: Lewis ha ricevuto anche il premio dedicato alla migliore personalità sportiva dell’anno, in diretta sulla BBC poco prima di Natale.

Quello che ci aspettavamo meno sono però i tempi biblici delle trattative per il suo rinnovo con Mercedes, dato quasi per scontato. Hamilton non ha ancora firmato, nonostante il suo legame con la scuderia di Brackley termini proprio con l’arrivo del nuovo anno. Sembra che l’aspetto economico sia già stato stabilito tempo fa e che ammonti a 40 milioni di sterline annue più un 10% di bonus nel caso di ottavo titolo iridato. I vertici del team anglo-tedesco non capiscono cosa si interponga tra il britannico e la firma del contratto, che, a detta di Toto Wolff, potrebbe avvenire addirittura in occasione dei test invernali di marzo. Cosa dobbiamo aspettarci?

Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.